DONALD TRUMP

Russiagate, l'avvocato di Trump: «L'indagine di Mueller va chiusa»

Sabato 17 Marzo 2018
Nuovo capitolo del Russiagate. A scriverlo il legale personale di Donald Trump, John Dowd, in un'intervista al Daily Beast, nella quale evoca indirettamente la necessità di licenziare il procuratore speciale per il Russiagate, Robert Mueller: «Mi auguro che il vice ministro della Giustizia Rod Rosenstein segua il brillante e coraggioso esempio di Jeff Sessions e metta fine alle indagini sulla collusione con la Russia, fabbricate dall'ex capo di Andrew McCabe, ovvero James Comey, sulla base di un dossier falso».  

Un intervento che ha scatenato i democratici, all'attacco dell'avvocato. «Il presidente, tramite il suo legale, chiede al Dipartimento di Giustizia di chiudere l'indagine di Mueller. L'ostruzione della giustizia è un pericolo per la nostra democrazia. Tutti i parlamentari dovrebbero condannare questo flagrante abuso», twitta Adam Schiff, il democratico della commissione di intelligence della Camera. Schiff è impegnato in una battaglia sul Russiagate dopo che i repubblicani nella sua commissione hanno deciso di chiudere unilateralmente le indagini, arrivando alla conclusione che non c'è stata alcuna collusione.

La tensione è talmente alta che la Casa Bianca è intervenuta per prendere le distanze da John Dowd. «Ha parlato a titolo personale», affermano fonti dell'amministrazione citate dai media americani.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti