Conte a Trump: «Il cambiamento
siamo noi». Asse Usa-Italia su Libia

Lunedì 30 Luglio 2018
8
Conte a Trump: «Il cambiamento siamo noi». Asse Usa-Italia su Libia

Il premier Giuseppe Conte ricorderà al Presidente americano che ci sono numerosi aspetti che accomunano il governo italiano da lui presieduto e l'amministrazione Trump. Lo rendono noto fonti di Palazzo Chigi, a poche ore dall'incontro alla Casa Bianca. «Sono tante le cose che ci uniscono», sottolineerà Conte, mettendo in evidenza il «cambiamento» che entrambi rappresentano, oltre alla comune distanza dall'establishment e la vicinanza con le esigenze e il sentire dei cittadini.

LEGGI ANCHE Conte si offre mediatore tra Trump e Bruxelles: oggi il vertice

Giuseppe Conte punta ad avere da Trump garanzie che, per quanto riguarda la questione dei dazi, gli interessi delle aziende italiane non vengano toccati, con particolare riferimento ai prodotti dell'agroalimentare, aggiungono fonti di Palazzo Chigi. Per questo l'Italia si dichiara soddisfatta dell'accordo raggiunto tra Trump e Junker e ne auspica una rapida attuazione.

E sulla questione Libia il premier italiano punta a ottenere il sostegno di Trump ad una «cabina di regia permanente» tra Usa e Italia nel Mediterraneo per la lotta al terrorismo, più sicurezza, immigrazione e soprattutto Libia. Con questa cabina di regia - da attuarsi con i reciproci i ministeri Esteri e Difesa - l'Italia assumerebbe un ruolo di punto di riferimento, in Ue, per la Libia e di interlocutore privilegiato con gli Usa. Italia e Usa siano promotori e fautori della stabilizzazione del Paese.

Ultimo aggiornamento: 21:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare da soli? “Un sacco bello”. Anche senza andare in Polonia

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma