Clima fuori controllo: al Circolo polare artico toccati i 30 gradi

Lunedì 16 Luglio 2018 di Remo Sabatini
Clima fuori controllo: al Circolo polare artico toccati i 30 gradi

Il giugno che ci siamo lasciati alle spalle, è stato il più caldo da tempo immemore. A livello planetario, infatti, le temperature in salita hanno fatto registrare picchi di calore mai visti. Dall’estremo oriente fino al continente americano, il termometro ha regalato sorprese poco gradite che hanno sconvolto le medie stagionali del periodo. La catastrofe dei ghiacci polari che si sciolgono a velocità incredibile e non controllabile e che hanno mutato anche la cartografia ufficiale, poi, sta significando effetti epocali su quel clima già malato che abbiamo imparato a conoscere negli ultimi anni.

LEGGI ANCHE Maltempo, trombe d'aria e nubifragi spazzano via l'estate: le previsioni

Il Grande Nord è in sofferenza. Lo dimostrano gli enormi iceberg che si sciolgono come ghiaccioli al sole, lo dimostrano gli orsi polari che, non trovando più gli approdi di sempre, annegano. Lo dimostrano le balene che, anche in quei mari, rimangono a bocca asciutta (se non trafitti da un arpione) perché l’uomo pesca tutto, persino il loro cibo. Lo dimostrano le stazioni di Ricerca al Polo, semi sommerse dall’acqua sciolta dei ghiacci. Così come le temperature da guinness registrate a cavallo del 12 luglio scorso, nel circolo polare artico. 30 gradi centigradi, per giorni e giorni, a Banak (Norvegia) nella Scandinavia del nord, non se li sarebbe aspettati nessuno. O quasi.
 

Ultimo aggiornamento: 18 Luglio, 14:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua