Trentenne insegue un marocchino che le ruba la bici e viene violentata: incubo ad Arezzo

Lunedì 11 Giugno 2018
Arezzo, l'incubo di una trentenne: insegue un marocchino che le ruba la bici e viene violentata
42
Il pm Julia Maggiore che coordina le indagini ad Arezzo ha disposto il fermo di un marocchino senza permesso di soggiorno in seguito alla denuncia di una giovane a cui era stata rubata la bicicletta in un parco cittadino. La trentenne ha inseguito l'extracomunitario che ne ha approfittato per violentarla. L'episodio è accaduto giovedì sera ad Arezzo ma è emerso solo adesso. Secondo quanto emerso, i fatti sono stati resi noti ai carabinieri il giorno successivo lo stupro. La trentenne è stata inviata subito in ospedale e sottoposta alle cure del codice rosa che hanno confermato segni obiettivi di violenza. Lei stessa ha fornito elementi ai militari dell'Arma che hanno consentito sabato scorso di arrivare al marocchino. Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 21:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma