Expo, verso la riunificazione dei processi per Sala e Paris

Expo, verso la riunificazione dei processi per Sala e Paris
Prossimo passo, la riunificazione. Si va verso un unico processo per procedimento a carico del sindaco di Milano Giuseppe Sala, ex amministratore delegato di Expo, accusato di falso per la presunta retrodatazione di due verbali della commissione giudicatrice dell'appalto per la Piastra dei servizi, e quello a carico del coimputato Angelo Paris, ex manager Expo anche lui accusato di falso, e di altri imputati. Oggi nella prima udienza del processo a Sala il sostituto pg Massimo Gaballo ha chiesto la riunificazione con l'altro filone e la difesa si è rimessa alla valutazione del Tribunale.

Sala aveva chiesto di essere giudicato con rito immediato, da qui lo sdoppiamento ei due processi e ora la richiesta di riunificazione da parte del sostituto pg. Il giudice Maria Teresa Guadagnino ha trasmesso gli atti al presidente del Tribunale Roberto Bichi per la decisione finale e ha rinviato rinviato l'udienza per comunicare il provvedimento al prossimo 29 maggio. Il 7 giugno, poi, i due procedimenti verranno riuniti formalmente. Sala è stato già prosciolto in udienza preliminare "perché il fatto on sussiste" dall'accusa di abuso d'ufficio, mentre è stata chiesta l'archiviazione per la presunta turbativa d'asta. Il primo cittadino era finito sotto inchiesta non per il suo incarico di sindaco, ma per essere stato amministratore delegato di Expo. L'indagine riguardava l'affidamento senza gara per la fornitura di sei mila alberi alla ditta Mantovani Spa. Il gup Giovanna Campanile, in relazione all'inchiesta, ha dichiarato il non luogo a procedere.
Marted├Č 15 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16-05-2018 15:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP