Pordenone, malata di cancro si affida al "guru": quando arriva in ospedale è troppo tardi

Martedì 13 Marzo 2018 di Alessandra Betto
Il Cro di Aviano dove è arrivata la donna
8
Si è affidata alle cure “alternative” di un naturopata, una sorta di guru nel suo campo,  per combattere un cancro al seno, ma si è ritrovata pelle e ossa nelle stanze di un pronto soccorso, a un passo dalla morte (che poi è arrivata), ma non per colpa della malattia. 

È quanto accaduto a una donna di 47 anni, residente in Sicilia, che disperata si è rivolta a Massimiliano Berretta, oncologo del Cro di Aviano, quando però il suo quadro clinico era troppo compromesso per salvarsi.
La donna, infatti, quando ha deciso di abbandonare le cure alternative per la medicina convenzionale si è fatta ricoverare al Cro di Aviano, ma oramai era troppo tardi. E' morta poco tempo dopo. 

LEGGI ANCHE Roma, bicarbonato ai malati per curare i tumori: oncologo condannato
  Ultimo aggiornamento: 18:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Basta con l'oltraggio ultrà al centro di Roma

di Alvaro Moretti