Napoli, agguato per strada: ucciso con sette colpi di pistola

Venerdì 25 Aprile 2014
Un uomo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nel napoletano. Il cadavere è stato scoperto all'interno di un'auto a Cardito, un comune della provincia.



La vittima si chiamava Mattia Iavarone ed era il genero di Rosa Amato, donna conosciuta nel mondo dello spaccio con il soprannome di "Rosetta 'a terrorista".



La dinamica dell'omicidio, ancora in fase di ricostruzione sembra orientata sul blitz. L'auto di Iavarone sarebbe stata affiancata da un'altra vettura lungo la strada che conduce al campo sportivo di Cardito e sarebbe partita una scarica di colpi probabilmente esplosi da più armi. Sette colpi sono andati a segno uccidendo l'uomo sul colpo.



Le ipotesi investigative dei carabinieri che conducono le indagini, propendono sulla lotta per la conquista delle piazze di spaccio. Dopo l'arresto della suocera Rosetta Amato (attualmente ai domiciliari), Iavarone potrebbe aver preso le redini della piazza dell'Isolato C al Parco Verde di Caivano, la cosiddetta piazza "dei carcerati" perché un accordo tra clan prevede che i proventi di quell'area vengano destinati al sostegno degli affiliati che si trovano in cella.



L'omicidio potrebbe essere stato determinato dall'improvvisa crescita del potere di Iavarone o da disaccordi sulla gestione di quella piazza. Ultimo aggiornamento: 27 Aprile, 12:12

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma