Camorra, arrestato in Spagna il boss Morrone, capo delle “Teste matte”: era uno dei 100 latitanti più pericolosi

Lunedì 13 Aprile 2015
Camorra, arrestato in Spagna il boss Morrone, capo delle “Teste matte”: era uno dei 100 latitanti più pericolosi

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli, insieme a personale della Guardia Civil, hanno catturato in Spagna Lucio Morrone, 53 anni, ricercato inserito nell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi d'Italia.

Morrone è considerato a capo del gruppo criminale chiamato «Teste matte», operante per il controllo degli affari illeciti nei Quartieri Spagnoli a Napoli.

L'uomo era ricercato dal 2010 per un ordine di esecuzione definitivo per una condanna a più di 4 anni di reclusione per stupefacenti. Dal 2013 è destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare, con successiva condanna in primo grado a 20 anni di reclusione, per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. I militari dell'Arma, coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia partenopea, hanno individuato il trafficante tra Malaga e Marbella, procedendo alla sua cattura insieme alla Unidad Centrale Operativa della Guardia Civil, mentre l'uomo andava a ritirare denaro inviatogli da Napoli presso un'agenzia postale di Benalmadena.

Al momento dell'arresto il latitante ha esibito documenti falsi nel tentativo di eludere gli investigatori ma ai Carabinieri ha poi ammesso la sua reale identità.

Ultimo aggiornamento: 14 Aprile, 17:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA