Bari, donna delle pulizie scambia opere d'arte per rifiuti: finite in discarica

La sala Murat a Bari
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Febbraio 2014, 20:37 - Ultimo aggiornamento: 20 Febbraio, 18:30

Due opere d'arte, fatte di cartone e carta di giornale, della rassegna di arte contemporanea "Display Mediating Landscape", che dovevano essere esposte nella sala Murat di Bari, sono finite in discarica per l'eccesso di zelo della donna delle pulizie. L'operaia ha consegnato all'alba le due opere - del valore di qualche migliaio di euro - a una squadra della nettezza urbana, che ha provveduto allo smaltimento.

«Siamo ovviamente molto dispiaciuti per quanto accaduto - spiega l'assessore al marketing del Comune, Antonio Maria Vasile -. È evidente che l'addetta alle pulizie della sala non si è resa conto di aver buttato via due opere. Ma questo è tutto merito degli artisti che hanno saputo interpretare al meglio il senso stesso dell'arte contemporanea, cioè quello di interagire con l'ambiente circostante. Ad ogni modo l'assicurazione coprirà i danni procurati».

«È un episodio mai successo prima d'ora - ammette Lorenzo Roca dell'impresa di pulizie Chiarissima - eppure ci sono state mostre davvero importanti lì. La signora delle pulizie ha visto dei contenitori vuoti accatastati, ha visto passare gli operatori ecologici e li ha consegnati».

La donna viene descritta come una persona onesta e meticolosa. «L'ho chiamata e sta male - prosegue Roca - ma noi siamo assicurati e la nostra società si rende disponibile sin da ora a risarcire il danno. Chiediamo scusa per l'accaduto».