Aquarius e Sea Watch 3, dove sono le due navi migranti: la rotta in tempo reale

Aquarius, dov'è la nave migranti: la rotta in tempo reale
La nave Aquarius con 629 migranti a cui Salvini ha negato l'approdo nei porti italiani si trova a poche miglia da Malta. Se ne può seguire la rotta nella mappa interattiva qua sotto del sito Vesselfinder.com. 

LEGGI ANCHE Migranti, Salvini chiude i porti: «Nave Aquarius attracchi a Malta». La Valletta: «Non ci compete»
LEGGI ANCHE Salvini, l'ira della Boldrini: «Chiude i porti, le strade e poi ci chiuderà in casa. E isolerà l'Italia»
LEGGI ANCHE Aquarius, De Magistris a Salvini: «Ministro senza cuore, il porto di Napoli pronto ad accogliere»

LA NAVE AQUARIUS




 
Domenica 10 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 11-06-2018 14:34

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2018-06-12 02:05:29
Le ONG sono società simili a MOBY, Tirrenia e altre società di traghetti, fanno trasporto di persone per via mare. Non salvano però nessuno. Li raccolgono in punti ben precisi della costa, dopo opportune segnalazioni. Presto le ONG si dovranno salvare dalle ire degli italiani, che dalle parole passeranno alle vie di fatto. E sarà giusto così. Essere presi in giro da navi straniere che solcano il Mediterraneo in combutta con i trafficanti di persone non è più accettabile. Tornino ai loro paesi o vadano in Africa centrale, dove i bisogni sono diecimila volte superiori a quelli dei falsi migranti. Andassero a dare una mano a chi ha veramente bisogno e smettessero di trasportare in Italia lavativi, nullafacenti e possibili terroristi. Se piace tanto questo loro mestiere di traghettatori e il business collegato, li portassero nei paesi dove sono registrate le loro navi.
2018-06-11 17:58:48
A Malta la libertà di stampa è condizionata dagli interessi di certi potentati: le recenti cronache dimostrano che svelare gli affari scomodi può costare la vita. Eppure l'Italia che, oggi, sta facendo valere il diritto internazionale è additata come "inumana" e persino lesiva dei diritti umani. Taluni sindaci italiani "buonisti di professione", che si dichiarano pronti ad accogliere tutti per, poi immediatamente "piangere denari" al Governo centrale, anziché fare i disfattisti, dovrebbero dare man forte al primo Governo che alza la testa e finalmente rende evidente la "insensibilità" di Malta, che in tutti questi anni è stata lì a guardare i "disperati" diretti in Italia, badando solo ai propri interessi. Eppure Malta, nel suo entroterra, dispone di ampi spazi disabitati, che potrebbero accogliere i migranti, senza che essi possano disperdersi per tutta Europa. Malta faccia il suo dovere. Se, invece, vuole continuare a beneficiare gratis della vicinanza dell'Italia, divenga un Protettorato italiano.
2018-06-11 12:03:05
poichè questi criminali fanno scalo regolare a Malta si facciano rifornire da Malta.
2018-06-11 11:51:37
Finalmente!!!!!
2018-06-11 11:09:44
dalla mappa interattiva, ora attuale, la nave sea watch è a pochi km da Tripoli. il porto più vicino e sicuro è la Sicilia? a più di 500km?
QUICKMAP