Porta la figlia a caccia e le fa addentare il cuore del cervo: la foto su Fb, è polemica

Giovedì 25 Agosto 2016 di Rachele Grandinetti
23
Si tratterebbe di un antico rituale di caccia ma la foto della bimba ha indignato il web
Porta la figlia di 8 anni a caccia e le scatta una foto mentre addenta il cuore del cervo che ha appena ucciso. Sembra il finale rivisitato di una Biancaneve noir e invece è successo in Nuova Zelanda. Johnny Yuile e la piccola Chloe hanno sollevato un polverone mediatico non solo per lo scatto che ha fatto indignare e disgustare internauti e animalisti ma anche per la scelta di iniziare una bambina all’uso delle armi. Ma Mr Yuile pare non si fosse posto alcun tipo di problema. Anzi. Era così sereno che dopo essersi raccolto intorno al bottino ha postato le foto sulla pagina NZ Woman Hunters (Cacciatrici della Nuova Zelanda) commentando: “Ehi voi, piccole cacciatrici… Sono un padre orgoglioso, ecco la mia principessa-ninja Chloe (8) con il suo primo giovane cervo beccato dietro un cespuglio nella fattoria di un mio amico lo scorso fine settimana. È la prima volta che sparava ad un cervo. Ha fatto una discesa difficile, si è appoggiata sulle mie spalle per riposare un po’ e lo ha colpito da 40 metri. Poi ha preso con le sue mani il cuore ancora palpitante e dato un morso, vai Chloe”.

La foto, infatti, ritrae la bimba mentre addenta, sporca di sangue, il cuore dell’animale. Nonostante alcuni abbiano provato a sostenere l’autore del post spiegando che si tratta di un antico rituale di caccia, il popolo della rete si è sollevato contro le immagini raccapriccianti dando a Johnny dello psicopatico. NZ Woman Hunters ha rimosso la foto dalla pagina ma la vicenda era già diventata virale con oltre 20mila azioni sui social tra commenti e condivisioni. Yuile ha provato a difendersi dicendo che la figlia, insieme a lui, non correva alcun rischio e che va a caccia semplicemente perché gli piace procurare la carne per la sua famiglia.  Ultimo aggiornamento: 27 Agosto, 19:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divano, tastiere, cellulare, cuffie: ecco i figli in modalità vacanza

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma