ITALIA VIVA

Seggiolini antiabbandono, emendamento di Pd e Italia Viva: «Rimandare le sanzioni a marzo»

Lunedì 11 Novembre 2019
Seggiolini antiabbandono, emendamento di Pd e Italia Viva: «Rimandare le sanzioni a marzo»

Niente sanzioni per chi non installa seggiolini antiabbandono nell'auto. Almeno fino a marzo. È quanto prevedono gli emendamenti di Pd e Italia Viva al decreto legge fiscale, presentato in commissione Finanze alla Camera. La proposta di modifica del Pd prevede che «non si applicano le sanzioni previste» dal nuovo codice della strada «a coloro che violino l'obbligo di installazione di dispositivi per prevenire l'abbandono di bambini nei veicoli chiusi» fino al 6 marzo 2020.

LEGGI ANCHE Seggiolini anti abbandono, caos nei negozi: prodotti in vendita non sono a norma

«Rimandare al 6 marzo l'applicazione delle sanzioni per il mancato rispetto delle nuove norme sui seggiolini anti-abbandono e prevedere dei contributi per il loro acquisto». È il contenuto di due emendamenti di Italia Viva a firma Nobili, Paita, Ungaro, Del Barba. «Le modifiche intendono, da un lato, far passare il tempo necessario per consentire una corretta informazione sul tema, dall'altro, l'attuazione da parte dei produttori dei necessari adeguamenti alla nuova normativa. A questo si aggiunge la cancellazione delle multe comminate prima del 6 marzo. Gli emendamenti prevedono, infine, un contributo di 30 euro per l'acquisto di un seggiolino, di 80 euro per acquistarne due e 145 euro per comprarne tre»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma