Meloni: «No a genitore uno e genitore due», Gay Center: «Incita l'odio»

Domenica 20 Ottobre 2019
2
Meloni: «No a genitore uno e genitore due», Gay Center: «Incita l'odio»

Aveva detto Giorgia Meloni: «Sono una donna, sono una cristiana, sono una madre e non me lo toglierete. No a genitore uno e genitore due, noi difendiamo i nostri nomi perché non siamo codici».

Ecco la replica. «Giorgia Meloni di Fratelli di Italia, a corto di argomenti, utilizza la Piazza per incitare all'odio verso i gay. È inaccettabile che in Italia si possano ancora fare comizi incitando all'odio verso una comunità, va fatta una legge al più presto. L'esponente di Fdi parla di cancellare le identità delle persone Lgbt, ossia lesbiche gay e trans, oltre a incitare all'odio verso le persone gay che sono genitori». È quanto dichiara Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center.

«Come la Meloni dice di essere orgogliosamente Italiana, donna e cristiana, noi vogliamo poter dire legittimamente di essere orgogliosi cittadini europei, italiani, lesbiche, gay, bisex e trans. E nessuna Meloni e nessun Salvini potranno cancellare la nostra comunità», conclude Marrazzo.

LEGGI ANCHE --> Meloni: «Conte-Renzi-Di Maio? Governo di personalismi e “galli”»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma