Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Salvini: «Silvia Romano? Dal governo servono risposte, spot a infami terroristi»

Salvini: «Silvia Romano? Dal governo servono risposte, spot a infami terroristi»
3 Minuti di Lettura
Lunedì 11 Maggio 2020, 09:42 - Ultimo aggiornamento: 10:41

Matteo Salvini ha commentato a Rtl.105 il ritorno in Italia di Silvia Romano che è stato vissuto come un sollievo ma che ha anche destato grandi polemiche. Silvia Romano ha raccontato e stupito per la sua conversione all'Islam. Molto critica la posizione di Matteo Salvini: «Caso Romano? Il giorno della festa, come ieri, è il giorno della festa e salvare una vita è fondamentale dopo tanti mesi di prigionia. Però qualche domanda» sulla sua vicenda «deve avere una risposta». Se mi chiedete come mi sarei comportato se fossi stato al governo, avrei tenuto al ritorno un atteggiamento da parte delle istituzioni un profilo più sobrio e basso».

Silvia Romano, per la trattativa un milione e mezzo: il 23 aprile la prova che era viva

Salvini prosegue così: «Mettetevi nei panni di quei terroristi maledetti che hanno rapito una splendida ragazza: l'hanno vista scendere con un velo islamico, ha detto di essere stata trattata bene e che si è convertita all'Islam, in più ha preso dei soldi. Penso che un ritorno più sobrio e riservato avrebbe evitato pubblicità gratuita a livello mondiale a questi infami, che nel nome della loro religione hanno ammazzato tante persone».

Silvia Romano, padre Latorre: «Senza abbracciare l'Islam non sarebbe riuscita a sopravvivere»


Salvini: domande che devono avere risposta. «Ieri era la festa della mamma, quindi era la giornata della gioia, per quella mamma, per il papà, per la famiglia, per gli amici, della ragazza liberata. Quando si libera dopo diciotto mesi di prigionia una ragazza di 24 anni è il momento della festa. Poi sentivo i vostri ascoltatori, leggevo i giornali e, certo, qualche domanda deve avere una risposta... Ho letto che Silvia si è convertita all'Islam, ma ricordo sotto voce che nel Paese in cui è stata rapita, il Kenya, a proposito di diritti umani, l'Islam è fuori legge ed è punito con la prigione. In quel paese le donne valgono molto meno dell'uomo perché l'uomo può sposare quante donne vuole e la donna no, visto che c'è la poligamia per legge». Lo ha detto Matteo Salvini a 'Rtl102.5', parlando della liberazione di Silvia Romano. «Inoltre -ha spiegato Salvini- i soldi che sarebbero stati pagati per il riscatto sarebbero stati incassati da questa associazione terroristica Al-Shabaab che con attentati ed autobombe ha ucciso migliaia di persone. Quindi, il giorno della festa è il giornod ella festa e salvare una vita è fondamentale, ma se mi chiede come mi sarei comportato al governo io, probabilmente, avrei tenuto un atteggiamento da parte delle istituzioni più sobrio, un profilo più basso».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA