Kobe Bryant, gaffe Lega: tweet di cordoglio con l'hashtag #BorgonzoniPresidente

Domenica 26 Gennaio 2020
Kobe Bryant, gaffe Lega: tweet di cordoglio con l'hashtag #BorgonzoniPresidente

A pochi minuti dalla morte della leggenda del basket americano Kobe Bryant, l'account Twitter della Lega ha pubblicato un messaggio di cordoglio finito al centro delle polemiche. Nel tweet la candidata leghista in Emilia Romagna, Lucia Borgonzoni, esprime la propria vicinanza alla famiglia di Bryant, ma il messaggio viene accompagnato da due hashtag: #26gennaiovotoLega e #BorgonzoniPresidente. Il post è sparito pochi minuti dopo. Successivamente sono arrivate le scuse della pagina "Lega - Salvini Premier": «A causa di un disguido tecnico è stato pubblicato un tweet errato sulla scomparsa di Kobe Bryant. Ci scusiamo per l'inconveniente».

LEGGI ANCHE Morto Kobe Bryant, Trump: terribile. Belinelli: «Non può essere vero, il mio eroe». Gallinari: sono sconvolto

Sui social molti utenti accusano i gestori della pagina social di aver cancellato il tweet - considerato di cattivo gusto alla luce degli hashtag pro-Lega - postando gli screenshot del post "incriminato". «Sconcerto per la tragica scomparsa di Kobe Bryant, un grande uomo e grande campione, che amava la nostra regione e l'Italia. Un pensiero commosso e un abbraccio alla sua famiglia», si legge nello screenshot del tweet, seguito dagli hashtag che - secondo gli utenti social - rappresenterebbero anche una violazione del silenzio elettorale. 
 

 
 

Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio, 12:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA