Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ius scholae, è scontro nel governo. Salvini: «Così Draghi rischia»

Oggi è arrivato in aula della Camera il ddl sullo ius scholae e sulla cannabis

Ius scholae, è scontro nel governo. Salvini: «Così Draghi rischia»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Giugno 2022, 15:38 - Ultimo aggiornamento: 19:33

Lo ius scholae rischia di aprire una crisi nel governo. «Incredibile, vergognoso e irrispettoso per gli italiani. In un momento di crisi drammatica come questo, la sinistra mette in difficoltà maggioranza e governo insistendo su cittadinanza agli immigrati e cannabis anziché occuparsi di lavoro, tasse e stipendi». Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini a proposito dell'arrivo in aula della Camera del ddl sullo ius scholae e sulla cannabis.

Ius Scholae in aula alla Camera: cittadinanza a minori stranieri dopo 5 anni di scuola

Cos'è lo Ius Scholae

Lo Ius Scholae è una risposta pragmatica e semplice a una richiesta di cambiamento diffusa. Non toglie nulla a nessuno, ma aggiunge e crea le condizioni per una società più inclusiva e giusta. Valorizza il ruolo della scuola e dei nostri insegnanti e tiene insieme diritti e doveri. Ringrazio chi in questi mesi ha combattuto in commissione questa battaglia di civiltà e libertà emendamento dopo emendamento, in circa 25 ore di seduta. L'attuale legge sulla cittadinanza del 1992 di regola non prevede che le bambine e i bambini figli di genitori stranieri, nati in Italia o giunti nel nostro Paese, possano acquisire la cittadinanza italiana prima della maggiore età.

Ius scholae, cos'è e come funziona la legge per dare cittadinanza ai minori stranieri dopo 5 anni di scuola

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA