Bruno Arena, morto il comico dei Fichi d'India: aveva 65 anni. Il figlio: «Lasci un vuoto immenso»

Comico e cabarettista, nel 2013 era stato colpito da un aneurisma durante la registrazione di una puntata di Zelig

Bruno Arena, morto il comico dei Fichi d'India: aveva 65 anni. Il figlio: «Lasci un vuoto immenso»
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Settembre 2022, 10:21 - Ultimo aggiornamento: 29 Settembre, 09:05

Bruno Arena, il comico dei Fichi d'India, è morto a 65 anni. Il comico e attore era lontano dalle scene da diversi da diversi anni a causa di un malore avuto nel 2013 che aveva rivelato un aneurisma, proprio durante la registrazione di una puntata di Zelig. A darne la notizia è stato il figlio Gianluca, sui social: «Non ero pronto, ma tanto non lo sarei mai stato. Buon viaggio papà... lasci un vuoto immenso».

Migliaia i messaggi di cordoglio sui social per un cabarettista amatissimo dal pubblico. Dal 2013 si era allontanato dalle scene: l'aneurisma aveva compromesso le capacità motorie e generato una mole di affetto incredibile da parte di chi lo aveva seguito e apprezzato nel corso della sua carriera. 

 

Paolo Belli: riposa in pace, grande amico mio

Tra i primi a piangere il comico è stato il collega e amico Paolo Belli: «Riposa in pace, grande amico mio» ha scritto sui social commentando una foto che li ritrae insieme abbracciati all'interno di un ristorante. 


La malattia

Nel 2013 Bruno Arena era stato colpito da un aneurisma dopo la registrazione di una puntata di Zelig, programma che aveva dato la notorietà a lui e a Max Cavallari, l'altro membro del duo dei Fichi d'India. Il 17 gennaio 2013 l'operazione d'urgenza al San Raffaele di Milano dopo il malore. Seguì un periodo di coma e poi le dimissioni dall'ospedale. Ma da quel momento ha dovuto dire addio alla sua carriera, ricevendo in compenso l'affetto di tutto il mondo dello spettacolo e non solo. L'ultima foto l'aveva pubblicata proprio Max Cavallari su Facebook in compagnia dell'amico.

La carriera di Bruno Arena

Nato a Milano, grande tifoso dell'Inter, prima di cominciare la carriera nel mondo dello spettacolo aveva lavorato come insegnante di educazione fisica. Nel 1984 è stato vittima di un grave incidente in auto, che lo aveva costretto a subire diversi interventi chirurgici. Nel 1988 incontra Max Cavallari e nel 1989 a Palinuro nasce il sodalizio dei Fichi d'India. L’esordio a Radio Deejay, poi nel 1995 dopo diversi tour in giro per l'Italia partecipano a “La sai l’ultima”. Tra il 1997 e il 1999 sono a Zelig Facciamo Cabaret che gli dà la notorietà con il grande pubblico. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA