CORONAVIRUS

Coronavirus, Banderas positivo. L'annuncio nel giorno dei suoi 60 anni

Lunedì 10 Agosto 2020 di Riccardo De Palo

«Sono positivo al coronavirus»: lo rivela il popolare attore  Antonio Banderas sui suoi profili social nel giorno in cui compie 60 anni, postando accanto al messaggio una foto assolutamente inedita, che lo ritrae bambino. «Approfitterò dell'isolamento - scrive l'attore spagnolo - per leggere, scrivere, riposarmi e continuare a fare progetti per iniziare a dare un senso ai miei 60 anni appena compiuti».

Antonio Banderas senza filtri: «Amo ancora Melanie Griffith. La mia fidanzata ha una grande comprensione...»
Antonio Banderas dice addio a Hollywood: «L'infarto mi ha cambiato»

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un saludo a todos. Quiero hacer público que hoy, 10 de Agosto, me veo obligado a celebrar mi 60 cumpleaños siguiendo cuarentena al haber dado positivo de la enfermedad COVID-19, causada por el coronavirus. Me gustaría añadir que me encuentro relativamente bien, solo un poco más cansado de lo habitual y confiado en recuperarme lo antes posible siguiendo las indicaciones médicas que espero me permitan superar el proceso infeccioso que sufro y que a tantas personas está afectando alrededor del planeta. Aprovecharé este aislamiento para leer, escribir, descansar y seguir haciendo planes para comenzar a darle significado a mis recién estrenados 60 años a los cuales llego cargado de ganas y de ilusión. Un fuerte abrazo a todos. Antonio Banderas.

Un post condiviso da Antonio Banderas (@antoniobanderasoficial) in data:

Antonio Banderas precisa: «Mi sento relativamente bene, solo un po' più stanco del solito - scrive l'attore - e confido di guarire il prima possibile, seguendo le indicazioni dei medici che spero mi consentano di superare la malattia che mi ha colpito e che sta infettando in giro per il pianeta».

Oscar, Antonio Banderas con la figlia e la fidanzata a L. A.

L'attore comico spagnolo Santi Rodríguez (suo caro amico) ha augurato a Banderas una pronta guarigione:  «Caro Antonio, buona fortuna e in ogni caso, anche se le circostanze non sono le migliori per festeggiare, spero che tu abbia il migliore dei compleanni possibili. Un grande abbraccio».

L'attore di "Zorro", fresco di una nomination agli ultimi Oscar per "Dolor y Gloria" (ma l'ambita statuetta non è riuscito ad aggiudicarsela mai), si aggiunge a una lunga lista di star di Hollywood contagiate, tra le quali Tom Hanks e la moglie Rita Wilson, che avevano contratto il virus in Australia (e dopo essere guariti, hanno anche donato il plasma), Idris Elba, e star musicali come Marianne Faithfull. Lucia Bosé, purtroppo, non ce l'ha fatta, così come lo scrittore Luis Sepúlveda. Tra gli italiani positivi, si segnalano Piero Chiambretti (che ha perso la madre per il coronavirus) e Luciana De Sio.

Banderas è nato a Malaga il 10 agosto del 1960 da padre poliziotto e madre insegnante. Calciatore mancato, agli inizi ha fatto qualsiasi mestiere, dal cameriere al modello. Nel 1980 il suo esordio con "Pepi, Luci, Bom e le altre ragazze del mucchio", diretto da Pedro Almodóvar: Banderas ne  diventerà l'attore "feticcio", con sette film all'attivo. «È buffo - ha detto di se stesso - ma nei miei oltre 100 film sono stato più spesso omosessuale che latin lover. E certamente non lo sono nella vita di tutti i giorni. Invece mi sono fatto una fama di seduttore che ormai accetto senza imbarazzo, ma la trovo sempre vagamente surreale».
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 21:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA