Di Sarra, il sogno sfuma sul più bello: niente Us open

Di Sarra, il sogno sfuma sul più bello: niente Us open
2 Minuti di Lettura
Lunedì 30 Agosto 2021, 05:01

TENNNIS
Sfuma all'ultimo turno delle qualificazioni il sogno di Federica Di Sarra di accedere al tabellone di diretta del prestigioso US Open 2021 sul cemento veloce del Flushing Meadows di New York che inizia oggi. La 31enne fondana, che si allena sui courts del Piccari&Knapp Tennis Team di Anzio, è andata vicinissima ad una storica impresa mai accaduta nella sua carriera in uno Slam, ma a fermarla ci ha pensato nel terzo e decisivo match la 23enne romena Elena Gabriela Ruse. Due set netti (6-3, 6-0) a favore dell'atleta dell'Est, più di 150 posizioni davanti a lei nel ranking Wta con la tennista azzurra, che, dopo un primo parziale in cui ha lottato strenuamente, ha subìto il pass nel secondo crollando alla distanza. La numero 237 delle classifiche era stata perfetta nelle prime due partite ad eliminare la tedesca Katharina Gerlach (2-6, 7-5, 6-4) e la polacca Urszula Radwanska (6-4, 2-6, 6-3), sorella minore di Agnieszka, ex numero 2 al mondo. Traspare un pizzico di delusione per un sogno accarezzato e mancato per un soffio, ma nella testa di Federica è forte la consapevolezza di essere tornata tra le grandi del circuito, dopo un periodo difficile condizionato dagli infortuni: «Il 2021 non è iniziato come desideravo. Testa e cuore sul rettangolo di gioco, dove stiamo lavorando molto su aspetti tecnici e tattici. Purtroppo è mancata la ciliegina sulla torta, ma in compenso ho raggiunto uno degli obiettivi che mi ero prefissata: risalire nel ranking e farlo a quest'età, nonostante diversi alti e bassi, è stato fondamentale. L'importante è mai mollare».
Al main draw nella Grande Mela figura invece la 22enne russa Liudmila Samsonova tra le top cinquanta del pianeta - che vive e si allena al Tennis Club Nascosa di Latina con il coach Daniele Silvestre, con lei negli States, dopo averla seguita sull'erba londinese di Wimbledon. Per la possente giocatrice pontina lo scoglio dell'esordio è rappresentato dalla britannica Katie Boulter, proveniente dalle qualifiche.
ZEPPIERI
Il Next Gen Giulio Zeppieri si è aggiudicato ieri sera la 21esima edizione dell'Open Città della Disfida, challenger Atp con montepremi di 44.820 euro. Sui campi in terra battuta del Circolo tennis Hugo Simmen di Barletta il 19enne mancino di Latina ha battuto in un ora e 39' il coetaneo romano Flavio Cobolli (6-1, 3-6, 6-3).
Andrea Gionti
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA