Variante Delta, a Maiorca 850 ragazzi contagiati e 3.000 in quarantena. Maxi focolaio dopo gite in barca e feste

Il lungomare di Maiorca
3 Minuti di Lettura
Domenica 27 Giugno 2021, 11:57 - Ultimo aggiornamento: 23:41

Feste in camere d'albergo e nei locali, gite in barca e un enorme concerto reggaeton nell'arena di Palma sono alla base del maxi focolaio Covid a Maiorca, dove circa 850 giovani sono stati contagiati negli ultimi giorni e altri tremila sono stati messi in quarantena preventiva una volta rientrati a Madrid.

Variante Delta, «il Green Pass non basta, viaggiate dopo due dosi»: allerta di Ciciliano (Cts)

Variante Delta, luglio con meno vaccini. La proposta: «Non diamoli ai guariti»

Il governo regionale sta indagando su nove hotel della zona di Arenal de Llucmajor e sul concerto che è stato sospeso dalla polizia perché violava tutte le misure di sicurezza anti Covid. Ogni anno circa 12mila studenti provenienti da diverse regioni spagnole -  Madrid, Galizia, Comunità Valenciana, Paesi Baschi, Murcia, Castiglia-La Mancia, Aragón e Catalogna - scelgono l'isola delle Baleari come meta per festeggiare la fine dell'anno scolastico. 

Per far fronte alle possibili conseguenze del focolaio, e per evitarne altri, le autorità stanno cercando di capire se alberghi, locali pubblici, discoteche e bar frequentati dagli studenti abbiano rispettato le norme anti-Covid. 

 

Nella giornata di sabato, la Spagna ha cancellato l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto. Le mascherine vanno ancora indossate però al chiuso e «ogni volta che è impossibile mantenere il distanziamento sociale». La notizia del focolaio arriva in un momento in cui l'isola si prepara ad accogliere migliaia di turisti da tutta Europa, compresa la Gran Bretagna, che ha riportato le Baleari in «zona verde» ma che ora, con la variante la variante delta Delta, vede tornare a crescere il numero dei contagi.

In Italia la variante Delta ha una prevalenza stimata al 16,8 per cento, ma si ritiene che possa rapidamente diventare dominante. I virologi sostengono, per questo, la necessità che si vada in vacanza solo dopo aver ricevuto entrambe le dosi di vaccino. La variante Delta si diffonde soprattutto tra i non vaccinati e tra coloro che hanno ricevuto una sola dose di vaccino.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA