Salmonella nel cioccolato del calendario dell'avvento: Lidl richiama migliaia di prodotti

Richiamati migliaia di calendari dell'avvento negli Stati Uniti per rischio contaminazione

Salmonella nei calendari dell'avvento: l'allarme della Lidl
2 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Dicembre 2022, 16:41 - Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre, 09:49

Allarme negli Stati Uniti per una possibile contaminazione da salmonella nella cioccolata dei calendari dell'avvento natalizi. I supermercati Lidl stanno richiamando tutti i calendari venduti in 170 negozi della costa orientale americana perchè i test di routine hanno evidenziato la presenza del pericoloso batterio.

I calendari contaminati 

Sono oggetto di richiamo i calendari a marchio "Favorina", venduti tra il 5 ottobre e il 5 dicembre. Sono decorati con una scena natalizia innevata e contengono 25 cioccolatini ripieni di crema. Chi li ha acquistati ha diritto al rimborso totale. Lidl ha annunciato il richiamo volontario dopo aver informato la Food and Drug Administration (FDA). Finora non sono state ricevute segnalazioni di malattia. 

Il supermercato tedesco non ha detto come possa essere avvenuta la contaminazione. Tuttavia le precedenti contaminazioni sono dovute a servizi igienici inadeguati e macchinari sporchi. 

Aviaria, allarme in Gran Bretagna: uova razionate e prezzi alle stelle

Salmonella, sintomi e conseguenze 

La salmonella vive nelle viscere degli animali e viene eliminata attraverso le loro feci e può contaminare alimenti e acqua. La salmonella provoca febbre, diarrea e vomito nella maggior parte dei casi, ma può essere mortale nei bambini e negli anziani. Per le donne incinte, può innescare un parto prematuro o un aborto spontaneo. 

I Centers for Disease Control and Prevention stimano che i batteri della salmonella causino circa 1,35 milioni di infezioni negli Stati Uniti ogni anno, tra cui 26.500 ricoveri e 420 decessi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA