Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Usa, arrestato il candidato repubblicano Ryan Kelley: accusato di aver partecipato all'assalto al Congresso

Usa, arrestato il candidato repubblicano Ryan Kelley: accusato di aver partecipato all'assalto al Congresso
2 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Giugno 2022, 18:03 - Ultimo aggiornamento: 20:40

Il candidato repubblicano a governatore del Michigan, Ryan Kelley, è stato arrestato e accusato di aver partecipato all'assalto al Congresso del 6 gennaio 2021. Lo riportano i media americani. È il primo candidato in una elezione importante ad essere incriminato per quell'attacco.

Nei giorni scorsi invece il dipartimento di giustizia ha contestato per cospirazione sediziosa il capo dei Proud Boys Enrico Tarrio ed altri quattro dirigenti del gruppo di estrema destra. La serie di udienze arriva in un momento di grande tensione nel Paese, sempre più diviso su temi come le armi, dopo l'escalation delle sparatorie, e il diritto d'aborto, che la corte suprema potrebbe cancellare nei prossimi giorni. Due temi che hanno spinto un uomo ad armarsi sino ai denti per uccidere il giudice Brett Kavanaugh, uno dei nove "saggi", prima di venire arrestato dalla polizia.

Le conclusioni dell'inchiesta della Camera rischiano di esacerbare la polarizzazione politica perché l'obiettivo, anticipano fonti parlamentari, è mostrare che l'assalto del 6 gennaio «è il risultato di sforzi coordinati in più fasi per ribaltare i risultati delle elezioni del 2020 e impedire il trasferimento di poteri» da Trump a Biden, con il tycoon «al centro di questi sforzi», nonostante sia stato assolto nel processo di impeachment grazie alla compattezza dei repubblicani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA