«Migranti picchiati in mare dalla guardia costiera libica»: la video-denuncia di Sea Watch

Migranti, la video-denuncia di Sea Watch: «Picchiati dalla guardia costiera libica e costretti a rientrare»
2 Minuti di Lettura

«Ecco come si svolge un'intercettazione della cosiddetta guardia costiera libica. Persone in pericolo picchiate e costrette con la forza a tornare nell'inferno da cui fuggivano». È la denuncia della Ong Sea Watch che su Twitter ha poubblicato un video in cui si vede l'avvicinamento di un gommone carico di migranti da parte dei libici e un uomo colpire alcuni di loro.

Il filmato - «L'equipaggio di #SeaWatch4 ne è stato testimone e ha documentato i fatti con queste immagini», scrive la Ong che opera nel Mediterraneo. «A nome dell'Europa, li hanno riportati violentemente in Libia contro la loro volontà», aggiunge.

Sabato 1 Maggio 2021, 12:37 - Ultimo aggiornamento: 12:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA