Mamma Tiffany vende foto sexy sul web: i suoi tre figli cacciati dalla scuola elementare in California

Mamma vende foto sexy sul web: i suoi tre figli espulsi dalla scuola elementare in California
di Anna Guaita
3 Minuti di Lettura
Martedì 23 Febbraio 2021, 21:44 - Ultimo aggiornamento: 21:48

NEW YORK  Tre bambini californiani pagano sulla loro pelle il fatto di avere una mamma che vende foto sexy (sexy, non porno) sul web. Indignate per l’attività della signora Crystal Jackson, in arte “Tiffany Poindexter”, le mamme dei compagni di scuola dei tre ragazzini, tutti ancora alle elementari, hanno ottenuto la loro espulsione. La signora Jackson e il marito hanno spiegato alle tv californiane che la loro non è un’attività pornografica, ma solo «artistica e provocante». Anzi, è lo stesso marito Chris che scatta le foto della procace “Tiffany”, in genere colta in attività casalinghe con indosso biancheria intima sexy e sguardi invitanti.

Non c’è dubbio che le foto su Twitter e sul sito a pagamento OnlyFans siano sensuali, ma non c’è dubbio neanche che non si tratti di pornografia. La signora ha raccolto un folto gruppo di appassionati, e guadagna circa 150mila dollari al mese. E non sente di doversi scusare. Semmai protesta per il fatto che la scuola se la sia presa con i suoi bambini, «che non hanno nulla a che vedere con questo». Il marito Chris aggiunge: «State punendo i nostri bambini perchè non siete d’accordo su come ci comportiamo noi due».

Che i genitori degli altri bambini non fossero d’accordo è diventato chiaro quando alla scuola sono arrivate le foto di “Tiffany Poindexter” in una busta anonima. Poco dopo è stata organizzata una raccolta di firme e alla fine il direttore della scuola, la “Sacro Cuore” di  Sacramento in California, ha scritto una lettera dura alla signora Jackson: «Il suo sito per adulti è in diretto contrasto con quel che vogliamo insegnare ai nostri studenti». E l’ultimatum:  «Le chiediamo quindi di trovare un’altra scuola pet i suoi figli e troncare ogni rapporto con la nostra».

Crystal e Chris spiegano che i tre bambini sono  «molto rattristati», ma verranno trasferiti in una scuola «che sia più tollerante». Quanto al lavoro della piccante “Tiffany Poindexter”, quello continuerà, e probabilmente ne uscirà anche rafforzato dalla pubblicità che la scuola benpensante le ha procurato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA