Igor "il russo" parla dal carcere: «Sparai perché dovevo sdraiare i poliziotti»

Mercoledì 30 Gennaio 2019
1

«Dovevo sdraiare i poliziotti: ho sparato a Ravaglia perché aveva una pistola in mano, poi a Verri senza guardare se era armato perché per me era un poliziotto anche lui». Lo ha detto "Igor il russo", al secondo Norbert Feher, parlando dal carcere di Saragozza. Le immagini vengono trasmesse in video conferenza con il tribunale di Bologna. Lo riporta su Fb Francesca Verri, figlia di una vittima, presente in aula. 

Igor nega la violenza sessuale in due lettere: «Potrei uccidere 50 uomini ma non far male a una donna»

Francesca Verri è la figlia di Valerio, guardia ecologica volontaria uccisa l'8 aprile 2017 a Portomaggiore, nel Ferrarese, mentre era di pattuglia con l'agente di polizia provinciale Marco Ravaglia, rimasto gravemente ferito nell'agguato. Francesca è in aula insieme al fratello Emanuele e a Ravaglia stesso.

 

 

Ultimo aggiornamento: 13:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA