Facebook, l'annuncio dall'Australia: «Pagherà le notizie del Sidney Morning Herald»

Martedì 23 Febbraio 2021 di Luca Lippera
1
La baia di Sidney in Australia, in una insenatura dell'oceano


Facebook, su precisa richiesta di un giornale, il Sidney Morning Herald, ha «vietato sulla sua piattaforma australiana la condivisione gratuita o la visualizzazione» gratuita degli articoli del quotidiano attraverso internet, cosa che ovviamente sottrae lettori al mondo dei media di qualità. Lo annuncia l'organo di informazione australiano nella sua home page. «Per trovare il giornalismo indipendente - suggerisce uno dei columnist del quotidino - bisogna andare direttamente dalla fonte (il giornale di carta), scaricare le app o iscriversi alle news letter» o ai siti-on line dei giornali. Facebook, stando all'articolo, «avrebbe concordato con la Seven West Media (una delle principali società di informazione del Paese) di pagare i contenuti con notizie tratti dai media e riversati sulla rete». E la prima volta che accade.

Australia, raggiunto compromesso su legge: Facebook ripristina news

Tratttative sarebbero in corso tra Facebbook e altri editori australiani. La giornalista Lysa Visentin, in un articolo uscito maredì mattina, anticipa che il governo australiano ha acconsentito a modificare all'ultimo minuto il suo codice di contrattazione sui media, per riportare Facebook al tavolo delle trattative con le società che si occupano di notizie. Il gigante dell'on-line nei giorni scorsi aveva deciso di bloccare le notizie del Sidney Morning Herald sul suo sito australiano al culmine dello scontro. Il blocco è stato tolto, c'è stata una specie di "ritirata" da Fb, poi la decisione di pagare all'informazione indipendente qualcosa per ogni contenuto pubblicato. Le trattaive continuano e forse solo solo all'inizio.

 

Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio, 08:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA