COVID

New York, la "zarina" Grillo per la ripresa economica post-covid. Il sindaco De Blasio: «Vogliamo tornare forti come prima»

Martedì 23 Febbraio 2021
Lorraine Grillo

A New York arriva una zarina per la ripresa economica. Il sindaco Bill de Blasio ha nominato Lorraine Grillo, una veterana dell'edilizia scolastica, per supervisionare e coordinare gli interventi dei vari enti con l'obiettivo di far uscire la città dal tunnel dell crisi causata dalla pandemia. «Vogliamo una ripresa che sia forte - ha detto de Blasio durante una conferenza stampa - che sia attiva e che riporti la città dov'era in termini di attività economica». Ha aggiunto che ogni agenzia o ente di New York deve impegnarsi in tale direzione. Il sindaco ha inoltre presentato un piano per la ristrutturazione dell'aeroporto internazionale JFK. A tal scopo ha firmato un'ordinanza per estendere la concessione a Port Authority con fondi da 10 a 15 miliardi di dollari che saranno destinati al miglioramento delle infrastrutture dello scalo internazionale. Si stima che saranno creati circa 20 mila posti di lavoro.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell parlando ai legislatori ha spiegato che la ripresa economica degli Stati Uniti rimane irregolare e lungi dall'essere completa, e il percorso futuro è molto incerto. Ma più roseo lo vede la Ue, secondo l'Alto rappresentante Josep Borrell, che al termine del Consiglio Esteri Ue ha definito il primo confronto con il segretario di Stato Usa Antony Blinken «molto positivo». Ora il «focus delle relazioni bilaterali non è solo sull'approfondimento dell nostra partnership ma su una leadership congiunta su fronti come la lotta alla pandemia, la ripresa economica, il clima e la difesa dei valori democratici».  Con Blinken, ha poi aggiunto Borrell, si è parlato anche delle relazioni con Russia e Cina. Non solo. Dal segretario di Stato sono venute anche parole «molto incoraggianti» riguardo l'impegno americano nell'affrontare le questioni più vicine all'Europa, a partire dall'Iran ma anche l'Ucraina, il Medio Oriente e l'Africa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA