Bambino di 7 anni prende un brutto voto, il patrigno lo ustiona sotto la doccia bollente

Domenica 1 Dicembre 2019 di Alessia Strinati

Il bambino prende un brutto voto a scuola e il patrigno lo costringe a fare una doccia bollente. Ha costretto il bambino di appena 7 anni, il figlio della sua fidanzata a mettersi sotto il getto della doccia così bollente che gli ha ustionato il cuoio capelluto. John Terrell, 27 anni, è stato accusato di percosse ed è ora sotto processo.

Roma, bimbo di 19 mesi intossicato da hashish: arrestati gli zii e denunciati i genitori
“Botte, papà sempre botte". A processo per maltrattamenti sul figlio di 4 anni. «Era per educarlo»

L'uomo sarebbe andato su tutte le furie dopo aver scoperto che il bambino aveva preso un brutto voto, così lo ha prima picchiato e poi lo ha messo sotto la doccia nella loro casa in Texas. Il bambino ha riportato gravi ustioni sul cuoio capelluto e su parte del corpo, ma è stato portato in ospedale solo dopo 2 giorni dall'aggressione. Il compagno della mamma è accusato di percosse, mentre la donna di favoreggiamento, visto che non ha immediatamente soccorso il figlio, come riporta il Sun.

La donna ha provato a difendere se stessa e il compagno, dicendo che si è trattato di un incidente, che il piccolo sarebbe finito sotto la doccia per sbaglio accidentalmente.

Ultimo aggiornamento: 16:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma