Luminarie di Natale ispirate a Ivan Graziani per combattere i pregiudizi uomo-donna

Domenica 17 Novembre 2019 di Rosalba Emiliozzi
Donne e pregiudizi, “Maledette malelingue” diventa strenna di Natale

Donne contro troppi pregiudizi. Le parole della bellissima canzone di Ivan Graziani “Maledette malelingue”, una delle ultime del cantautore scomparso a 51 anni nel 1997, hanno ispirato le luminarie di Natale di una città.

Le vie del centro storico di Teramo quest'anno rendono omaggio al grande cantautore diffondendo un messaggio di emancipazione e armonia. La frase simbolica scelta, contenuta nel brano che fu presentato a Sanremo nel 1994, recita: «Federica ha quindici anni, anche se una donna è, così la gente vede il male, anche dove non ce n'è». Quelle parole illumineranno il buio invernale nel salotto buono della città.

Il giorno dell'Immacolata, l'8 dicembre prossimo, quella frase chiave accompagnerà le feste e lo shopping natalizio del centro abruzzese dove Ivan Graziani è nato e dove il giorno del suo compleanno, il 6 ottobre, anche quest'anno, ha ospitato un concerto ricordo al quale hanno partecipato i figli del cantautore Filippo e Tommy Graziani.

Il pettegolezzo, si sa, può distruggere più di una cosa realmente successa. Inquina e degraga l'aspetto più profondo di una donna. Giudicare, indicare da lontano, intromettersi, la canzone di Ivan Graziani ci trasporta in questo mondo sommerso di pregiudizi e averla scelta come luminaria di Natale è anche un monito a riflettere, ad abbandonare la superficialità e vedere oltre l'apparenza. 

Ultimo aggiornamento: 18 Novembre, 09:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA