GOVERNO

Brexit, deputata dei Verdi: «Un governo di sole donne contro la crisi»

Lunedì 12 Agosto 2019
1
Caroline Lucas

Un governo di unità nazionale formato da sole donne. Questa la proposta della deputata verde britannica Caroline Lucas per fronteggiare la prospettiva di una Brexit no-deal, attraverso la tenuta di un nuovo referendum. Un'idea che ha già sottoposto a una decina di esponenti donne di tutti i partiti. Questo esecutivo, spiega Lucas in una lettera pubblicata dal Guardian, avrebbe lo scopo «non di combattere una guerra sulla Brexit, ma di lavorare per la riconciliazione» nazionale. Ma perché tale governo dovrebbe essere formato solo da donne? «Perché - spiega la deputata, per due volte leader dei Verdi fino allo scorso anno - credo che le donne abbiano dimostrato che possono proporre una diversa prospettiva sulle crisi, sono capaci di rapportarsi con quelli con i quali non sono d'accordo e cooperare per trovare soluzioni».
Il primo passo, spiega Lucas, sarebbe quello di sconfiggere il neo premier Boris Johnson in un voto di sfiducia in Parlamento. Successivamente il nuovo esecutivo dovrebbe negoziare con la Ue un'estensione dei tempi di uscita per tenere un nuovo referendum. Gli elettori dovrebbero poter scegliere tra rimanere nell'Unione o «un ultimo piano governativo», se nel frattempo Johnson ne avrà effettivamente prodotto uno. Oppure, cosa «più probabile», un'uscita senza un accordo. Le donne che formeranno il nuovo governo, aggiunge la deputata, dovrebbero «accettare il risultato di quel voto giusto, trasparente e informato, anche se non sono d'accordo». E a quel punto il governo tutto al femminile si scioglierebbe.

Ultimo aggiornamento: 13:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA