Berlusconi alla Santelli: «Non me l'ha mai data. Adesso era perfetta, senza voce non poteva raccontarlo»

Venerdì 24 Gennaio 2020
4

Non erano bastate le polemiche per la battuta di Berlusconi sulla candidata del centrodestra alla Regione Calabria, Jole Santelli«In 26 anni non me l'ha mai data», aveva detto il leader di FI a Tropea, senza che la Santelli replicasse. Ieri, a Lamezia, Berlusconi torna a sfoderare il suo repertorio sessista. Lui e la Santelli seduti sul palco. «Una donna con tanti difetti. Pensate in 26 anni non me l'ha mai data». Risatine tra il pubblico. «Adesso è rimasta anche senza voce. Era perfetta, così non poteva andare in giro a raccontarlo». Altre risate. Ride anche Jole Santelli che si avvicina al leader, quasi a ringraziarlo, e lui le accarezza la testa. Muta, come lui dice di gradire. Fine del secondo siparietto.
 


E altre polemiche. Scrive su Facebook Pippo Callipo, candidato alla presidenza della Regione Calabria con le liste Pd, Democratici e Progressisti e Io Resto in Calabria: «Dopo #Tropea, anche a #Lamezia #Berlusconi ha ripetuto la battuta sulla #Santelli. Non so cosa ci sia da ridere. Le donne meritano il massimo rispetto. La #Calabria merita rispetto, non battute volgari».

Berlusconi e la candidata in Calabria Jole Santelli: «La conosco da 26 anni, non me l'ha mai data»

Anche a Lamezia Jole Santelli incassa senza batter ciglio. Come il giorno prima, anzi si dice stupida da tutti questi commenti sdegnati.  E difende Berlusconi: «Io sono una donna - ha detto dopo l'infelice uscita di Tropea - e ritengo che la mia dignità e la stima che ho di me stessa vada ben al di là di una battuta! Ho sempre considerato questo femminismo d'antan strumentale e ridicolo. Io gli voglio bene davvero. Ha sempre creduto in me...».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA