Ripe San Ginesio, maxi furto al vivaio, rubano di tutto ma lasciano i preziosi bonsai

Giuseppe Marziali
di Alessandra Bruno
2 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Luglio 2015, 10:03 - Ultimo aggiornamento: 12:12

RIPE SAN GINESIO - Maxi furto al Garden 78: bottino da 4000 euro, i ladri travasano il gasolio e portano via anche la macchinetta del caffè. Il titolare Giuseppe Marziali: «E' la quarta volta che ci fanno visita. Sono specializzato in bonsai, ho degli esemplari di gran valore. Per fortuna non li hanno toccati». Macchinari agricoli, una ventina di scatole di luci pregiate, forbici da 80 euro al paio, carburante agricolo, attrezzature per il giardinaggio, pompe per l'irrigazione, un trapano elettrico, una cassetta degli attrezzi, un distributore di caffè e altri utensili.

E' il bilancio del raid al noto garden center di Ripe San Ginesio, aperto dall'87. La scorsa notte, intorno alle 5 di mattina, ignoti hanno divelto il lucchetto della porta carraia e si sono introdotti nel vivaio, svaligiandolo letteralmente. Prima di fare razzia avrebbero anche rubato un camioncino nella vicina località di Maestà di Urbisaglia. «Del fatto si sono accorti i miei collaboratori la mattina alle 8,30, l'orario di apertura - racconta il proprietario - non è stata opera di una sola persona, ma di un gruppo. L'obiettivo è sicuramente quello di vendere la refurtiva a prezzi ribassati. Nessuno ha visto niente, sono entrati dalla parte posteriore riservata ai camion, che è piuttosto isolata. Non abbiamo allarmi, l'area è difficile da circoscrivere, parliamo di circa 7000 metri quadri».

Poi prosegue: «Hanno lasciato anche tracce di gasolio sul pavimento: hanno forato la cisterna e con dei tubi hanno messo la nafta nei contenitori». Marziali ha già sporto denuncia ai carabinieri di Loro Piceno. Gli inquirenti sono a lavoro per identificare gli autori, che potrebbero aver rubato anche una micro pulitrice costosa nel limitrofo Consorzio Agrario provinciale.