Torna Pordenonelegge: apre Javier Cercas, premio per Aleksievič

Venerdì 12 Luglio 2019
Dal 18 al 22 settembre si rinnova l'appuntamento con pordenonelegge, la Festa del Libro con gli Autori: è la ventesima edizione di una tra le più attese manifestazioni dell'agenda culturale italiana. Anche quest'anno ci saranno grandi nomi della letteratura italiana e internazionale, con un programma che unisce firme consacrate a scrittori esordienti. Simbolo della nuova edizione, un camaleonte.

A inaugurare ufficialmente il festival sarà una serata dedicata allo scrittore Javier Cercas, che parlerà della sua
vocazione letteraria e dei romanzi che la hanno alimentata. Rilevante è la presenza di altri autori stranieri: Manuel Vilas, Ildefonso Falcones, David Grossman, Tahar Ben Jelloun, Sara Shepard, Marie-Aude Murail, Peter Cunningham, Stéphanie Hochet, Jan Brokken, Imre Oravecz, Bronja Zakelj.



La prima notizia è il conferimento a Svetlana Aleksievič  del Premio Crédit Agricole FriulAdria La storia in un romanzo, promosso da Crédit Agricole FriulAdria per aver raccontato, con partecipazione e sincerità, il dramma corale di vittime e carnefici della grande utopia comunista. Sullo sfondo della tragedia collettiva legata al crollo dell'Unione Sovietica e della problematica nascita di una nuova Russia, Aleksievič ha raccolto le storie di contadini, operai, studenti, intellettuali, nonché dimenticati eroi che non hanno saputo rassegnarsi al tramonto del sole dell'avvenire. Con una particolare attenzione all'epopea delle donne, Aleksievič ci ha
fornito uno spaccato della tramontata civiltà comunista, resa viva dal potente dono della scrittura, che permette all'autrice di rendere vibranti e universali le testimonianze raccolte. Ultimo aggiornamento: 15:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma