Ztl, colonnine a scomparsa e riqualificazione di tutto il quadrilatero della zona dei pub di Latina

Ztl, colonnine a scomparsa e riqualificazione di tutto il quadrilatero della zona dei pub di Latina
di Andrea Apruzzese
3 Minuti di Lettura
Domenica 24 Maggio 2020, 09:08 - Ultimo aggiornamento: 09:09

La realizzazione della ztl su via Cesare Battisti, via Neghelli, via Lago Ascianghi, ma anche la messa in sicurezza del parcheggio confinante con viale XVIII dicembre, il ruolo della confinante sede pontina della Sapienza, piazze da riprogettare e l'ex Porfiri su cui stimolare i proprietari alla riqualificazione. In due parole «si tratta della prima, piccola ma vera, riqualificazione urbana di Latina». Emilio Ranieri, assessore ai Lavori pubblici del Comune di Latina, ne parla all'indomani della ripresa della movida del capoluogo pontino, nella ripartenza della Fase 2 del contagio da nuovo Coronavirus.

Pub, a Latina partenza lenta e giovani disciplinati: «Incassi al 30-40%, ma è pur sempre un nuovo inizio»

Venerdì sera, via Neghelli e via Lago Ascianghi, il quadrilatero della zona pub di Latina, erano già affollate di giovani e meno giovani, alla ricerca di una serata di normalità, di socializzazione a tavola, dopo la quarantena. A sorvegliarli, le forze dell'ordine. Ma ci sono ancora lavori da finire, fermi per due mesi a causa del coronavirus. Poco più in là, su via Neghelli, si vede la fine delle prime operazioni di messa in sicurezza del grande parcheggio, con la nuova recinzione. Proprio lì c'è l'immobile di proprietà comunale dove fino a poco tempo fa c'era un'attività di mini market, il cui contratto di affitto, scaduto da tempo, è stato definitivamente definito non rinnovabile. Ora è chiuso, dovrà essere riqualificato, ma l'amministrazione già immagina che potrebbe fare parte di un grande spazio di aggregazione. I lavori per la messa in sicurezza di tutta la zona pub riprendono però in linea generale, dopo la sospensione per la quarantena, in particolare per la realizzazione della ztl con l'installazione dei dissuasori a scomparsa sui quattro accessi dell'area.

Allarme movida, appello del sindaco di Latina: «Attenzione, o dovrò richiudere tutto»

L'ASSESSORE RANIERI E I PROGETTI
«Le forniture arriveranno a breve, e si procederà agli scavi - racconta Ranieri - si dovrà fare una piccola variante al progetto, perché intendiamo installarne alcuni anche all'inizio di via Neghelli, ma nulla di diverso di quanto stabilito a livello generale in un progetto che è condiviso con esercenti e residenti». I lavori hanno scontato il fermo cantieri della quarantena, e anche il fatto che il direttore dei lavori fosse di fuori regione, ma «ora ripartiremo, con una ztl che consentirà anche di trasformare via Cesare Battisti in qualcosa di diverso, come un'arena per eventi e spettacoli». Centrale sarà il tema del futuro di un altro immobile, denominato ex Porfiri: «La proprietà è privata - ricorda Ranieri - e quindi l'amministrazione, più che emettere ordinanze per la messa in sicurezza, a livello di atti non può fare. Ma nel momento in cui l'intera area sarà trasformata, quell'immobile, baricentro tra università e zona pub, acquisterà un valore diverso, la proprietà si renderà conto che lì c'è un'opportunità e potrebbe essere quindi trasformato in altro, ad esempio una struttura a servizi della zona. Immaginate tutto in maniera coordinata: università, parcheggi, pub, dissuasori, ztl: operando in maniera sinergica, l'area sarà trasformata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA