Riconoscimenti a militari dell'Arma dei Carabinieri, insigniti anche cinque pontini

Venerdì 20 Maggio 2016
Il generale di Corpo d’Armata Vincenzo Giuliani consegna i riconoscimenti

Ieri mattina presso la caserma “Podgora” a Roma, ha avuto luogo una cerimonia per la consegna di riconoscimenti a militari dell’Arma, da parte del comandante interregionale, il generale di Corpo d’Armata Vincenzo Giuliani, alla presenza del comandante della Legione Carabinieri Lazio, generale di divisione Angelo Agovino, dei Comandanti Provinciali di Roma, Latina, Frosinone, Rieti e Viterbo, nonché dei Comandanti dei Gruppi di Roma, Frascati e Ostia ed una delegazione della Rappresentanza Militare.

Nel corso della cerimonia sono stati premiati militari effettivi ai reparti territoriali dalla Legione Carabinieri Lazio, che si sono particolarmente distinti in particolari operazioni di servizio. Alcuni dei riconoscimenti sono stati consegnati anche ai militari del Comando Provinciale di Latina.

Il Tenente Pierluigi Mascolo e brigadiere capo Raffaele Mauriello, rispettivamente comandante e addetto al Nucleo operativo Radiomobile del Reparto Territoriale di Aprilia hanno ricevuto il riconoscimento per aver arrestato il 25 agosto 2014 due persone resisi responsabili del reato di rapina ai danni del supermercato “Conad” di Acilia. Nella circostanza veniva recuperata l’intera refurtiva, pari a circa 2000 euro;

Riconoscimento anche al maresciallo aiutante Ciro Lista, già effettivo alla Stazione CC di Monte San Biagio. perché il 9 aprile 2015 «si adoperava, unitamente ad altro militare nel salvataggio di due persone rimaste ferite a seguito di un incendio sviluppatosi all’interno della cucina di un appartamento di Monte San Biagio. Il tempestivo intervento evitava ulteriori gravi conseguenze personali ed il propagarsi delle fiamme intorno ad una bombola di gas ivi presente».

Il maresciallo aiutante Agostino Pellegrino e l'appuntato scelto Sergio D'Urso, rispettivamente Comandante e addetto all’aliquota Radiomobile della Compagnia di Formia, premiati perché il 28 aprile 2015 hanno «disarmato ed arrestato un pericoloso malvivente, che poco prima aveva attinto con un colpo d’arma da fuoco il titolare di un ristorante di Scauri di Minturno».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA