La Asl cerca infermieri per l'estate sulle isole di Ponza e Ventotene

La Asl cerca infermieri per l'estate sulle isole di Ponza e Ventotene
di Rita Cammarone
2 Minuti di Lettura
Lunedì 23 Maggio 2022, 08:45

Sei mesi a Ponza e a Ventotene da infermiere. E' la possibilità offerta dalla Asl di Latina per la stagione turistica 2022, al fine di fronteggiare «la cronica carenza di personale infermieristico presso le strutture sanitarie ubicate sulle isole Pontine, la cui condizione è destinata ad aggravarsi durante il periodo estivo mettendo a rischio la continuità dell'attività assistenziale e il mantenimento dei livelli essenziali di assistenza».

E' scaduto l'avviso di manifestazione d'interesse, deliberato dal direttore generale della Asl Silvia Cavalli, per il conferimento di incarichi temporanei, per soli titoli, con disponibilità immediata, per il reclutamento di collaboratori professionali sanitari nella qualifica di infermiere. Ora, quindi, si attende l'esito della procedura disposta in via d'urgenza, in ragione dell'accertata «difficoltà di reperire personale» afferente al profilo richiesto, «necessario a soddisfare il fabbisogno delle strutture aziendali ubicate nelle isole di Ponza e Ventotene, attraverso scorrimento delle graduatorie di concorsi e avvisi pubblici di altre aziende».

Gli incarichi da conferire rivestiranno la forma del contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, con durata non superiore a 6 mesi. L'avviso, pubblicato nella sezione Avvisi e concorsi del sito della Asl, è stato finalizzato alla predisposizione di una graduatoria da cui attingere per la costituzione del rapporto di lavoro a tempo determinato e potrà essere utilizzata da tutte le aziende e gli enti del Servizio sanitario regionale. Ero richiesti, per la presentazione delle domande, quale requisiti specifici, il possesso della laurea triennale in Scienze Infermieristiche e/o Diploma universitario di Infermiere, ma anche di diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento, purché riconosciuti equipollenti ai sensi del decreto ministeriale del 27 luglio 2000. L'inserimento nella graduatoria non comporterà il diritto all'assunzione, tuttavia la stessa potrà essere progressivamente utilizzata secondo le esigenze dell'azienda sanitaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA