Latina, Kikò da Sabaudia a Raidue: il parrucchiere con la passione per il canto

Venerdì 6 Febbraio 2015 di Ebe Pierini
LATINA - Dalle forbici alla musica il passo non è poi così breve ma lui ha voluto tentare. Chicco Nalli, 44 anni, in arte Kikò, è un sabaudiano doc e in città tutti lo conoscono per le sue grandi doti di parrucchiere. Ha cominciato a tagliare capelli ai parenti all’età di 11 anni. Il primo a cui ha messo le mani in testa è stato il cugino a cui ha scolpito una cresta punk. A 16 anni il suo primo salone. Poi l’accademia di Parigi e il contatto con lo stile afro nei negozi francesi. Da lì è stato un crescendo e il parrucchiere pontino è arrivato anche Londra e New York. Da quando è sbarcato su Raidue a “Detto Fatto”, a fianco a Caterina Balivo, è diventato anche un personaggio televisivo. Migliaia di signore aspettano il momento in cui compare sul video per seguire scrupolosamente i suoi consigli su capelli e look per avere teste glamour e alla moda. Ma non gli basta essere diventato uno dei parrucchieri più famosi d’Italia. Ora ha deciso di dimostrare che l’arte non sa esprimerla solo attraverso le sforbiciate ma anche con la voce. Oggi presenterà in anteprima, nel corso di “Detto Fatto”, il videoclip di un brano inedito scritto e cantato da lui e dedicato alla tv e alla sua professione di parrucchiere. Prodotto da Jacopo Bideri e coprodotto dalla Rai il video musicale che immortala l’aspirante cantante sabaudiano che, per una volta, ha accantonato forbici e capelli, è stato girato interamente a Roma. Si tratta di una sorta di rap orecchiabile che potrebbe diventare un tormentone.



“Scrivevo poesie già da quando ero piccolino e mia madre le conserva ancora – racconta Kikò – Non mi sono montato la testa. Voglio solo dimostrare a me stesso e agli altri che si può essere un artista a 360 gradi e si può sconfinare in altre forme di arte diverse dalla propria. Mi sono sempre sentito ripetere che siccome venivo da Sabaudia ero un provinciale e non avrei mai fatto strada nella mia professione. Invece pian piano, con tanto impegno e tanta passione, sono riuscito a ritagliarmi un mio spazio e a dimostrare che si può aspirare a qualcosa di importante anche se si è partiti da zero”. Chissà che, dopo essere diventato uno dei parrucchieri più celebri e richiesti d’Italia, non sia “tagliato” anche per fare il cantante. Ultimo aggiornamento: 15:48

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani