In seimila alla manifestazione di "Libera" contro le mafie a Formia

In seimila alla manifestazione di "Libera" contro le mafie a Formia
di Giuseppe Mallozzi
1 Minuto di Lettura
Giovedì 21 Marzo 2019, 14:54

Seimila giovani, provenienti da tutto il Golfo di Gaeta ma anche da altri Comuni del Lazio, Roma compresa, si sono dati appuntamento questa mattina a Formia per la XXIV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, organizzata da "Libera".

Il corteo si è dato appuntamento alle ore 8,30 presso il Piazzale Caposele ed è partito alle 9,30, passando per la centralissima Via Vitruvio, per giungere in Largo Paone, dove alle 10,30 è seguita la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie. A iniziare la lettura è stato l'Arcivescovo di Gaeta, Luigi Vari, seguito da sindaci e studenti. Presente anche il Prefetto di Latina, Maria Rosa Trio, e il presidente dell’Osservatorio sulla Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio, Gianpiero Cioffredi. A fare gli onori di casa il sindaco di Formia, Paola Villa.

Il programma prevede nel pomeriggio, a partire dalle 14,30, quattro seminari d’approfondimento su quattro diverse aree tematiche: “Droga, è tempo di riparlarsi” (droga), “L’azzardo non è un gioco” (gioco d’azzardo), “Pane e coraggio” (immigrazione e caporalato), “Lo chiederemo agli alberi” (ecomafie). Prevista anche la visione del film “Lea” di Marco Tullio Giordana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA