Gaeta, giovane sub ritrovato senza vita nelle acque della Montagna Spaccata

Una motovedetta della Guardia Costiera di Gaeta
di Sandro Gionti
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 20 Ottobre 2021, 13:04

Un sub di 33 anni di Pozzuoli, che si era avventurato stanotte insieme con un amico in una battuta di pesca a Gaeta, è stato ritrovato privo di vita stamane alle 10, semisommerso in un anfratto tra Punta Stendardo e Serapo, nel tratto della Grotta del Turco presso la Montagna Spaccata.
 

L’amico, anche lui di Pozzuoli, non vedendolo riaffiorare, ha avvertito verso le 8 la Capitaneria di Porto, che ha subito inviato nella zona una motovedetta e un gommone, ai quali si è unito per le ricerche anche una motovedetta dei carabinieri. E’ stato un sub professionale, Salvatore Gozanez, a rintracciare poco prima delle 10 il corpo senza vita del sub puteolano, il 33enne L.C., ed a riportarlo a bordo della motovedetta deglla Guardia costiera. In giornata, su disposizione della Procura di cassinio, la salma sarà trasferita per l’autopsia all’ospedale Santa Scolastica di Cassino. Sul tragico episodio sono in corso le indagini della Capitaneria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA