Final Six di A2: l'Hc Fondi batte il Malo e torna
nella massima serie dopo un anno di "purgatorio"

La gioia dell'Hc Banca Popolare di Fondi neopromossa in serie A1
di Andrea Gionti
2 Minuti di Lettura
Domenica 22 Maggio 2022, 12:03

L’Hc Banca Popolare di Fondi torna finalmente nella massima serie (A1) dopo un solo anno di purgatorio. Decisiva è stata la vittoria di ieri pomeriggio per 31-25 contro i vicentini del Malo nella semifinale play-off di A2. Ne “La Casa della Pallamano” di Chieti, che sta ospitando le FIGH Finals 2022, la compagine di Giacinto De Santis ha letteralmente dominato l'avversario chiudendo già avanti nel primo tempo (20-12). Nella ripresa il clichè non cambia e i pontini allungano il passo trascinati dalla coppia italo-argentina composta dai centrali-terzini Cañete (top scorer con 9 centri) e Vanoli (6 reti). In evidenza anche il trio composto da Wolf-De Luca-Dieguez, autore di un poker a testa.

"Il nostro sogno era questo sin dall’inizio del campionato – sottolinea emozionato capitan Stefano D’Ettorre, storica bandiera – Siamo tornati finalmente dove meritiamo. Adesso pensiamo ad alzare la Coppa Italia, un trofeo da conquistare anche per la nostra società”. I fondani avevano staccato il pass per le semifinali dopo aver battuto agevolmente nel girone A sia Romagna (28-23) che Arcom (28-21) piazzandosi primi. Il club presieduto da Marco De Meo, nato nel lontano 1967, oggi alle 11.30 giocherà la finale, ormai ininfluente, contro il Romagna, uscita vincitrice per 30-28 contro i salernitani del Genea Lanzara guidati in panchina da una vecchia conoscenza rossoblù come Nikola Manojlovic, papà dell’azzurra Ramona, fresca vicecampionessa d’Italia con la maglia della Jomi Salerno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA