Elezioni, il terracinese Zicchieri eletto alla Camera in Ciociaria con la Lega

Francesco Zicchieri con Matteo Salvini
di Rita Recchia
Il consigliere comunale della Lega a Terracina, Francesco Zicchieri, è risultato eletto alla Camera. Il leghista ha vinto infatti la sfida del collegio uninominale 04 Frosinone superando Raffaele Nalli (5Stelle). Zicchieri ha ottenuto 60.096 voti pari al 41,04%. «Il lavoro è il contatto con la gente paga sempre e sono onorato e orgoglioso del risultato perché avrò l'onore di rappresentare in parlamento la voce dei cittadini normali» il suo primo commento.

Zicchieri, da un anno coordinatore regionale della Lega, esulta: «E’ una giornata bellissima. Per il mio Paese innanzitutto, per Frosinone e la sua magnifica provincia -afferma - voglio ringraziare gli oltre 60.000 ciociari che mi hanno votato ed eletto. Ma dico sin da ora che sarò il rappresentante di tutto il collegio. Anche di chi non mi ha scelto. Perché voglio aiutare questa splendida terra, che mi ha dato i natali. Rivolgo un ringraziamento sentito agli amici della coalizione di centrodestra, come, mi sia consentito, agli amici della Lega di Frosinone. A partire da Fabio Forte, che ormai considero un fratello. Mi sono reso conto con il passare dei giorni di avere avuto una squadra composta da persone vere, affidabili e competenti. Abbiamo vinto tutti. Ed ora andiamo a governare questa nostra splendida Italia».

«La Lega è il movimento politico che è cresciuto più di tutti, anche del Movimento 5 stelle -dichiara Zicchieri- nella nostra regione in meno di un anno abbiamo fatto un lavoro incredibile. Da percentuali da piccolo partito, ci stiamo attestando attorno al 14%, con punte importanti soprattutto a Latina e a Frosinone, dove siamo al 17%. Gli elettori hanno premiato la nostra proposta di cambiamento. La fiducia degli elettori vale più di tutto. Vedere decine di persone in fila per votare è stato bello. Siamo noi la grande novità del centrodestra italiano. E lo abbiamo trascinato verso un successo inimmaginabile fino a poco tempo fa. Adesso toccherà a noi riprendere per mano il Paese di liberarlo dalla precarietà e insicurezza decisi a norma di legge da Renzi da Bruxelles a colpi di spread, di barconi, di fallimenti di banche. Per quanto ci riguarda faremo pagare meno tasse tempi certi per a giustizia meno burocrazia”. Nessun dubbio sul fatto che l’alleanza di centrodestra proseguirà anche al governo. “Non posso non condividere le parole espresse dal nostro capitano condottiero. Matteo Salvini. La squadra con cui lavorare e ragionare è quella di centrodestra, non siamo usi cambiare idea ogni quarto d'ora come qualcun altro. Abbiamo fatto un passo avanti verso la liberazione da vincoli e gabbie che hanno riportato in Europa fame, precarietà e insicurezza»
Lunedì 5 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:43

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP