Formia, è morto a 78 anni Michele Forte: l'ex sindaco ed ex senatore Udc
Il sindaco Bartolomeo: avversario leale, un politico vero

Giovedì 29 Settembre 2016 di Sandro Gionti
Michele Forte

FORMIA – E’ morto stamane a Formia l’ex sindaco Michele Forte. Il suo decesso, per un arresto cardiocircolatorio, è avvenuto poco prima delle 7 durante il trasferimento d'urgenza all’ospedale “Dono Svizzero”, dove stava per essere ricoverato in seguito ad una crisi respiratoria che lo aveva colto all’alba.

E’ stata la moglie ad accompagnarlo in ospedale, ma durante il tragitto Michele Forte ha cessato di vivere, prima di arrivare al pronto soccorso, per un arresto cardiocircolatorio. La salma si trova presso la camera mortuaria del nosocomio formiano.

Michele Forte aveva 78 anni e aveva iniziato la sua attività politica verso la fine degli anni settanta nelle file della Democrazia Cristiana, partecipando nel 1994 alla fondazione del Centro Cristiano Democratico, per il quale ha rivestito la carica di segretario provinciale. Dal 2002 è passato all'UDC, del quale è stato ancora segretario provinciale..E’ stato sindaco di Formia dal 1985 al 1992 e dal 2008 al 2013. Dal 1999 al 2014 è stato presidente del Consiglio provinciale di Latina. E dal 2001 eletto senatore nella XIV e XV legislatura. Recentemente era uscito dall’Udc per aderire al movimento con Casini “Centristi per il sì”.

La notizia è circolata immeditamente e ha destato profonda sorpresa anche perché fino a ieri Michele Forte aveva lavorato normalmente ed era in buona salute, l'altro giorno aveva partecipato al Consiglio provinciale a Latina. Messaggi di cordoglio stanno arrivando in queste ore alla famiglia. 

Ore 9
Il sindaco Sandro Bartolomeo, storico avversario politico di Michele Forte, ha postato sulla sua pagina Fb questo commento poco prima delle 9: «Con la scomparsa di Michele Forte Formia perde un suo autorevole esponente politico, sindaco della città per quattro volte. Martedì mattina ci eravamo incontrati in Provincia, insieme al Presidente Della Penna e mi sembrava in ottima salute, sereno come non mai. Qualche giorno fa ci eravamo visti in Comune , mi aveva parlato del Referendum e della sua intenzione di votare sì ( intenzione poi esplicitata in un comunicato stampa ). Siamo stati avversari in politica , abbiamo polemizzato in modo anche aspro, senza mai perdere di vista il rispetto reciproco. Stamane sul presto quando il dottor La Mura mi ha chiamato per comunicarmi la brutta notizia, ho ripercorso come in un flash trenta anni di lotta politica. Michele è' stato un uomo politico vero , come ce ne sono pochi in circolazione. Se la famiglia lo vorrà , lo ospiteremo per l'ultima volta nella sala Ribaud del Palazzo Comunale».

Ore 10.30
La camera ardente nella sala consiliare Ribaud del Comune di Formia è in corso di allestimento in questo momento e verrà aperta poco dopo mezzogiorno. La famiglia del senatore, intanto, ha comunicato che i funerali si svolgeranno domani, venerdì 30 settembre, alle 15.30 nella chiesa parrocchiale Cuore Immacolato di Maria, al villaggio don Bosco di Formia e saranno celebrati da dal parroco don Mariano Saltinone. In occasione dei funerali il sindaco ha proclamato il lutto cittadino. Le bandiere sugli edifici pubblici della città sono a mezz'asta.
La camera ardente resterà aperta fino alle 20 di questa sera e domani dalle 8 alle 15. Alle 12 ci sarà una commemorazione funebre da parte del sindaco Sandro Bartolomeo e di altre autorità.

Ultimo aggiornamento: 17:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Mattia 15 anni e un sogno Diventare arbitro di calcio

di Mimmo Ferretti