#Accendiamoilrispetto della Top Volley approda nelle scuole Valente e Nettuno III

Gli atleti della Top Volley scuotono sempre la rete prima degli incontri per dare una scossa alle coscienze sul rispetto dell'ambiente
di Gaetano Coppola
3 Minuti di Lettura

Doppio appuntamento per il team di #Accendiamoilrispetto, il progetto etico per la tutela dell’ambiente, uso consapevole dell’energia, per il rispetto delle regole a trecentosessanta gradi e per la lotta a bullismo e cyberbullismo. Tutti temi sensibili per i giovani, ai quali da questa edizione, la sesta, si è aggiunto anche l’obiettivo di favorire l’inclusione delle diversità. L’iniziativa è stata promossa dalla Top Volley Cisterna con il supporto di AbbVie, il patrocinio della Polizia di Stato e con la presenza di esperti, che la società pontina di Superlega sta portando avanti per il sesto anno consecutivo. Testimonial, a rotazione, i campioni della Top Volley.

Causa Covid gli incontri con gli studenti delle scuole della provincia pontina non avvengono in presenza ma in collegamento video. Ultimi appuntamenti quelli con gli alunni dell’Istituto comprensivo Valente di Roma, con la presenza del dirigente scolastico Rosa Maria Lauricella, e con gli alunni del Nettuno III, anche in questo caso grazie alla disponibilità del dirigente scolastico Marco Di Maro. Tema centrale dei due incontri la tematica del rispetto dell’ambiente.

A dare i buoni esempi gli atleti Andrea Rossi, Daniele Sottile e Andrea Rondoni della Top Volley.  

«Per me è fondamentale, sia quando mi alleno sia nella vita di tutti i giorni, rispettare l’ambiente - ha chiarito Andrea Rossi parlando agli alunni - faccio molta attenzione a gesti molto semplici come quello di chiudere l’acqua quando mi lavo i denti e usarne la giusta quantità quando faccio la doccia. Ma ci sono anche altre cose che ciascuno di noi può fare per usare consapevolmente l’energia come ad esempio spegnere del tutto i nostri apparati elettronici, comprese le console di gioco senza lasciare il famoso pallino rosso acceso».

Daniele Sottile ha ricordato una precedente visita a Roma con i ragazzi del Valente: «In quella occasione abbiamo potuto giocare a pallavolo mentre oggi ci ritroviamo a fare lo stesso progetto dietro un monitor, ma questo non diminuisce l’impegno in questo progetto a cui sono molto legato fin dall’inizio». Anche Rondoni, che è giovane e ancora studente  ha voluto sollecitare i suoi coetanei a impegnarsi per il rispetto verso l’ambiente.

Un tema nel quale l’istituto comprensivo Nettuno III è molto impegnato nella sensibilizzazione dei suoi alunni così come per il rispetto delle regole e per la pratica sportiva. Tematiche importanti per le quali è forte l’impegno dei docenti Fonte, Michetti, Mitra e Luccone che hanno voluto aderire al progetto della Top.

Gli incontri sono stati moderati da Giuseppe Baratta (Top Volley) e, tra i relatori, c’era anche Monica Sansoni, responsabile territoriale dello Sportello istituzionale di ascolto minori e famiglie della Regione Lazio.

Sono intervenuti anche Andrea Montecalvo, Anna Rita Pelliccia e Carlo D’Esposito, di AbbVie, azienda biofarmaceutica globale che da sei anni è al fianco di Top Volley nel progetto #Accendiamoilrispetto da sempre sensibile ai temi ambientali nella terra che ospita gli impianti.

Venerdì 7 Maggio 2021, 09:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA