Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vesuvio, in caso di eruzione i cittadini di Pompei evacuati in Sardegna

Vesuvio, in caso di eruzione i cittadini di Pompei evacuati in Sardegna
1 Minuto di Lettura
Lunedì 17 Dicembre 2018, 19:15 - Ultimo aggiornamento: 20:08

Le ultime scosse di inizio mese avevano creato un po' di apprensione per tutti gli abitanti dell'area vesuviana anche se l'Osservatorio vesuviano era stato chiaro e aveva diffuso il messaggio per la popolazione di non cedere agli allarmismi che si stavano diffondendo via social. E però poi erano seguite una serie di riunioni per organizzare la cittadinanza in caso di eruzione del vulcano: a cominciare dall'evacuazione di Pompei con gli abitanti trasferiti via mare in Sardegma.  Lo prevede il piano di evacuazione della città campana che, in base alle disposizioni del capo della Protezione Civile, deve sottoscrivere degli appositi protocolli di intesa per gestire l'eventuale rischio vulcanico. Per questo scopo , al Comune di Pompei, è stata convocata una prima riunione anche alla presenza dei delegati della Protezione Civile regionale della Sardegna, dell'amministrazione comunale del centro campano e della Regione Campania. Durante l'incontro sono stati messi in luce i principali aspetti organizzativi e operativi, a partire dalla necessità di censire la popolazione di Pompei, che si aggira intorno ai 25mila abitanti, anche in funzione di esigenze specifiche e disponibilità legate al trasferimento in Sardegna. L'evacuazione avverrebbe via mare, attraverso il porto di Salerno, con imbarcazioni coordinate dalla Protezione Civile regionale sarda. La riunione è stata aggiornata a domani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA