Trieste, oltre mille persone alla camera ardente di Demenego e Rotta. Domani i funerali solenni

Martedì 15 Ottobre 2019
Trieste, ​camera ardente per l'ultimo saluto a Demenego e Rotta. Domani i funerali solenni

Salutati dai rintocchi funebri delle campane della vicina chiesa, i feretri con le salme degli agenti Pierluigi Rotta e Matteo Demenego - uccisi nella sparatoria dello scorso 4 ottobre  - sono arrivati in Questura a Trieste, avvolti nel tricolore e accolti da oltre un migliaio di persone. I feretri erano scortati da auto della polizia e sono giunti alle 17.45. Ad attenderli c'era il picchetto d'onore della Polizia di Stato e, tra gli altri, rappresentanze di Vigili del fuoco, volontari della Protezione civile, agenti della Polizia locale, Capitaneria di Porto, operatori del 118, Guardia di Finanza, Carabinieri. Presenti anche il sindaco, Roberto Dipiazza e il prefetto Valerio Valenti. All'arrivo delle bare è scrosciato un lungo applauso, di agenti e civili. Un'emozione forte, che il primo cittadino di Trieste ha commentato così: «In 18 anni che faccio il sindaco» - ha detto - «non mi era mia successo, è incredibile come la città si sia unita nel dolore. Una grande emozione».

Il killer di Trieste in carcere: «Leggo la Bibbia»

Sono stati gli agenti della Squadra Volanti a portare in spalla i feretri dei loro colleghi Pierluigi
Rotta e Matteo Demenego nel famedio della Questura. Una volta usciti, si sono abbracciati in un lungo momento di commozione tra gli applausi di un centinaio di persone. I poliziotti hanno poi gridato i nomi dei due colleghi Matteo e Pierluigi e risposto “Presente!” La camera ardente rimarrà aperta fino a domani mattina, quando saranno celebrati i funerali in forma solenne, alle ore 11.30, nella chiesa di Sant'Antonio Taumaturgo. Sono attesi alle esequie il presidente della Camera, Roberto Fico, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e i ministri dell'Interno e dello Sviluppo economico, Luciana Lamorgese e Stefano Patuanelli. Messe in suffragio dei due agenti sono in programma domani a Torino e a Bologna ,mentre a Vicenza, con l'intento di «manifestare pubblicamente il cordoglio della Città» il sindaco Francesco Rucco ha decretato di esporre la bandiera italiana a mezz'asta sui palazzi comunali. 
 


Poliziotti uccisi a Trieste, il killer già arrestato per droga in Repubblica Domenicana

In vista dei funerali, per domani, 16 ottobre, il Comune ha previsto una specifica ordinanza per regolare la viabilità nella zona con chiusure e divieti al traffico veicolare. Il provvedimento prevede, fra l'altro, la chiusura al traffico (sia pubblico che privato - dalle ore 9 alle ore 13 di domani 16 ottobre e fino a cessate esigenze) lungo via del Teatro Romano - largo Riborgo - via San Spiridione - piazza Sant'Antonio Nuovo. Sarà prevista la sospensione temporanea della circolazione veicolare sulle strade laterali che intersecano il percorso del corteo funebre - gestita da agenti delle Forze dell'ordine - per il tempo strettamente necessario al transito. La chiusura al traffico veicolare (sia pubblico che privato - esclusivamente dalle ore 9 alle ore 13 di domani) sarà operativa anche in alcuni tratti di via dell'Orologio, via Pozzo del Mare, via Punta del Forno e di via del Teatro Romano. Viene inoltre istituito il divieto di sosta e fermata fino a cessate attività in via del Teatro Romano, in piazza Vecchia (tutta - ambo i lati), in via Di Tor Bandena (tutta - ambo i lati) e in alcuni tratti di via Nicolò Machiavelli, via XXX Ottobre, via della Zonta, nonché in via San Lazzaro. Infine dalle ore 7 di domani, e comunque fino a cessate necessità, sarà istituito il divieto di sosta e fermata con rimozione per tutti i veicoli laddove non già esistente in piazza Piccola, (tutta), in via della Muda Vecchia, (ambo i lati), in largo Granatieri (tutto) nonché in via Malcanton, nel tratto compreso tra l'intersezione con largo Granatieri e l'intersezione con via del Teatro Romano (ambo i lati). 

Ultimo aggiornamento: 19:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma