Bullizza il prof e lo costringe a cambiare lavoro, studente dovrà pagare 14 mila euro di risarcimento

Mercoledì 7 Aprile 2021
3
Bullizza il prof e lo costringe a cambiare lavoro, studente dovrà pagare 14 mila euro di risarcimento

Continue umiliazioni, tra cui insulti e bestemmie. Sono quelle che un ragazzo di 17 anni di Sondrio ha rivolto al suo professore nel 2015. Lo studente dell'istituto professionale pubblico di Fossati spintonava l'insegnante di materie tecniche e poi gli strappava il compito in classe dalle mani, irridendolo ripetutamente. Scene filmate e postate su Facebook, tanto da costringere il professore a cambiare lavoro.

 

La decisione del Tribunale

 

Su quanto accaduto ha indagato la polizia postale per i reati di violenza privata e minacce. E ora il Tribunale di Sondrio ha deciso: il ragazzo dovrà risarcire l'insegnante con 14.500 euro per i danni morali, più le spese legali. I genitori avevano offerto alla vittima 10mila euro, che però non ha accettato. Gli avvocati del ragazzo potranno per ora ricorrere in appello per provare a chiedere una diminuzione del risarcimento. Anche se, nel caso in cui i giudici dovessero ritenere quanto accaduto più grave, la somma potrebbe anche aumentare.

 

 

La mancata espulsione

 

Un aspetto particolare della vicenda è che lo studente non fu mai espulso dall'istituto, solo sopeso. Ma, successivamente, si è ritirato da scuola. Non si conosce adesso il suo mestiere, mentre il professore è riuscito a ripartire e ora lavora al ministero dello Sviluppo economico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA