Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Riforma dell’Onu, la Turchia apre le discussioni a Roma

Riforma dell’Onu, la Turchia apre le discussioni a Roma
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 27 Aprile 2022, 12:51

ROMA “La riforma del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite: un nuovo approccio alla ricostruzione dell’ordine internazionale”. È il tema della tavola rotonda, organizzata dalla Direzione della comunicazione della Turchia, che si è tenuta ieri a Roma e alla quale hanno partecipato ambasciatori, docenti ed esperti internazionali. Per l’occasione, il vice direttore della Comunicazione del governo turco, Çagatay Özdemir, è venuto in visita nella sede del Messaggero, dove ha incontrato il direttore MassimoMartinelli. Durante l’incontro, al quale ha partecipato anche il consigliere dell’ambasciata di Turchia a Roma, Murat Pazarbasi, sì è parlato appunto del progetto di riforma delle Nazioni Unite negli aspetti, quanto mai attuali, relativi al Consiglio di sicurezza e al diritto di veto. Sul tavolo anche gli sforzi di mediazione tra le parti messi in campo dalla Turchia nella guerra tra Russia ed Ucraina, la questione delle sanzioni e l’emergenza legata ai flussi dimigranti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA