Migranti, 660 persone in hotspot dopo nuova ondata di sbarchi: strage di donne al largo di Lampedusa, una incinta di pochi mesi

Migranti, 660 persone in hotspot dopo nuova ondata di sbarchi: 5 morti nel naufragio al largo di Lampedusa
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 30 Giugno 2021, 08:42 - Ultimo aggiornamento: 15:32

Notte di sbarchi a Lampedusa. Sono 256 i migranti approdati sull'isola siciliana, dove a breve arriveranno anche i 48 superstiti dell'ennesimo tragico naufragio avvenuto fra Lampedusa e Lampione che ha provocato una strage di donne e bambini. Sono tutte donne le sette migranti morte, una era anche incinta da pochi mesi. Una migrante sopravvissuta in avanzato stato di gravidanza è stata trasferita, con elisoccorso del 118, perché rischia di perdere la creatura, in un ospedale di Palermo. Le ricerche dei 9 dispersi, la maggior parte dei quali dovrebbero essere bambini - secondo i racconti concitati dei sopravvissuti sarebbero cinque, ma il numero è da confermare - vanno intanto avanti. Sono in volo anche un Atr42 della Guardia Costiera decollato da Catania e un elicottero di Frontex.

In totale, nella struttura in contrada Imbriacola si arriverà ad ospitare 660 persone a fronte di una capienza massima di 250. Nel centro di prima accoglienza sono in corso le procedure di identificazione di tutti i nuovi arrivati che vengono anche sottoposti a tampone rapido anti-Covid da parte dei sanitari. Passaggi indispensabili coordinati dalla Polizia di Stato per poter pianificare - e la Prefettura di Agrigento è già al lavoro - i trasferimenti o verso la terraferma o sulle navi quarantena.

«Soldi al Nord Africa». La Ue sceglie di pagare per fermare i migranti: sul tavolo 8 miliardi

Lampedusa, una notte di sbarchi

A partire dalle 3,30, con quattro diversi barconi, sono steate 250 le persone approdate sull'isola. Tre imbarcazioni sono state soccorse al largo, la quarta - con 6 tunisini a bordo - è invece riuscita ad arrivare, alle 7 circa, direttamente in porto. Anche ieri c'erano stati 4 sbarchi sull'isola con un totale di 136 persone. I primi 120 migranti, di varia nazionalità, sono stati intercettati a circa 14 miglia a Sud dell'isola: erano su un'imbarcazione di 8 metri. I militari della Guardia di finanza li hanno trasbordati e hanno lasciato alla deriva la «carretta». Alle 6,30 sono giunti a molo Favarolo i 30 migranti che erano stati intercettati a 12 miglia dalla motovedetta Cp309 della Capitaneria di porto e poco dopo ne sono giunti altri 100. Poi si è registrato, fra Lampedusa e Lampione, il naufragio: 5 i morti e 48 i superstiti.

 

Bimba morta alle Canarie - Una bimba di cinque anni trovata su un barcone alla deriva sul tragitto tra l'Africa occidentale e le isole Canarie è morta nella notte mentre veniva trasportata d'urgenza in ospedale da un elicottero dell'esercito spagnolo. Lo ha reso noto il servizio delle emergenze sanitarie regionale delle Canarie. Insieme alla bimba sono stati trasportati in elicottero anche una donna e un uomo, entrambi ricoverati. La donna è in condizioni «critiche», mentre l'uomo è in condizioni «gravi». Secondo fonti consultate dall'agenzia di stampa Efe, i migranti soccorsi hanno passato almeno 17 giorni sul barcone alla deriva.  Altre 32 persone che si trovavano a bordo sono state tratte in salvo da una nave mercantile, che passava nella zona in cui si trovavano, a più 200 miglia a sud dell'isola di Tenerife. L'equipaggio ha rinvenuto sul barcone anche il cadavere di un uomo. Ora il cargo si sta dirigendo verso Tenerife con i sopravvissuti. 

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA