Maltempo, crolli e danni per il vento forte e navi bloccate nel Sud Italia. Temperature polari in Alto Adige

Maltempo, crolli e danni per il vento forte e navi bloccate nel Sud Italia. Temperature polari in Alto Adige
5 Minuti di Lettura

Maltempo, il vento forte sta creando molte difficoltà alla navigazione nel Centro-Sud Italia, con le raffiche che in mattinata hanno superato i 50 nodi e hanno bloccato al largo di Bari tre traghetti con a bordo 524 passeggeri provenienti da Grecia e Albania, e duecento membri dell'equipaggio. Il forte vento ha impedito le manovre nel porto sia ai traghetti sia alle navi cargo. Le tre navi passeggeri sono la AF Francesca della Adria Ferries (168 viaggiatori e 60 componenti di equipaggio) e la Righel II della Ventouris Ferries (188 passeggeri e 49 equipaggio) provenienti da Durazzo (Albania) e la Superfast (168 passeggeri e 56 equipaggio) proveniente dalla Grecia. Hanno posto la prua rivolta a Nord cercando protezione al largo dei vicini porti di Trani, Molfetta e Manfredonia, in attesa che il vento scenda almeno a 30 nodi e possa consentire le manovre di ingresso e attracco nel porto di Bari. Una situazione di disagio per i passeggeri dei traghetti, che però al momento non desta preoccupazione.

Forte vento a Roma, albero cade davanti all'Umberto I: passante ferito, è in codice rosso. Moria di uccelli

Maltempo, vento record da Pescara a Milano: alberi crollati, piste da sci chiuse

Per il forte vento cambiano orari i collegamenti con le isole Pontine. A causa di condizioni meteo avverse, per il forte vento, Astral Infomobilità comunica ulteriori modifiche nei collegamenti Laziomar con le Isole Pontine. Nello specifico, la corsa nave Ventotene-Formia delle 15.00 di oggi anticipa la partenza alle 13.30.

Bari, cede la ringhiera di un balcone. Il vento forte ha divelto a Bari, nella notte, la ringhiera in metallo e vetro di un balcone al quarto piano di uno stabile in via Dalmazia, in prossimità dell'istituto Marconi. Sono circa una cinquantina gli episodi per i quali è stato richiesto l'intervento dei Vigili del fuoco tra danni a verande, cartellonistica stradale e alberi divelti dal vento, anche uno sulla strada provinciale 214 nelle campagne di Triggiano: tronco e rami hanno occupato in parte la sede stradale provocando rallentamenti alla circolazione.

Vento forte e freddo polare in Alto Adige. In Alto Adige la perturbazione 'Petra' è accompagnata da vento forte e temperature polari in quota. A 3.000 metri attualmente si registrano -20 gradi. Si tratterebbe di valori nella media stagionale, se non ci fosse anche vento molto forte. Sull'Anticima Cima Libera sulla cresta di confine, a 3.399 metri di quota, questa mattina sono stati registrati 148 km/h. Anche oggi, come ieri, numerosi impianti di risalita resteranno chiusi. Sui social media impazza il video di una seggiovia a Solda che 'ballà nel vento. Il vento si fa sentire anche a valle, a Martello di Dentro sono stati toccati i 101 km/h e a La Cave, in valle Isarco a nord di Bressanone, 98 km/h. Come annuncia il meteorologo provinciale Dieter Peterlin l'ondata di maltempo domani sarà solo più un lontano ricordo. Calerà il vento e le temperature saliranno di dieci gradi.

Neve sul Vesuvio. Vesuvio imbiancato dai primi fiocchi di neve: è lo spettacolo che si è mostrato questa mattina agli abitanti di Napoli e provincia. Le temperature rigide delle scorse ore hanno consentito che si formasse uno strato nevoso ben visibile anche dalle abitazioni più distanti dal vulcano. Su Napoli e i comuni della fascia costiera al momento spira un vento freddo e le nuvole a tratti ricoprono la visuale del Vesuvio.

Previsioni: vento forte e neve in collina al Centro-Sud. Come previsto l'Italia è interessata da una massiccia discesa di aria fredda di origine polare che entra sul Mediterraneo sotto forma di Tramontana forte con raffiche fino a 100 km/h. La neve sta scendendo fino a quote collinari sull'Appennino centro-meridionale e fino in valle sui confini alpini e zone adiacenti ad essi. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che nella giornata odierna il tempo rimarrà ancora instabile su Marche meridionali, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, rilievi della Campania e sulla Sicilia Nordorientale. Su queste regioni ci saranno rovesci di pioggia e nevicate, anche sotto forma di bufere, sopra i 3-500 metri. Sul resto delle regioni il sole sarà prevalente. Il vento soffierà forte o molto forte da Nord (Tramontana) con raffiche fino a 100 km/h. Mareggiate diffuse su tutte le coste adriatiche dalle Marche alla Puglia, su quelle tirreniche meridionali (Sicilia, Isole Eolie), sulla Calabria meridionale e ionica, sulla Sardegna orientale. Forte vento anche sulle Alpi di confine e ultimi effetti del favonio sulle pianure del Nordest. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che nel corso della sera il tempo migliorerà su tutte le regioni, infatti l'anticiclone è pronto a riconquistare tutta l'Italia riportando bel tempo su tutte le regioni da giovedì e fino al prossimo weekend. Da segnalare le temperature notturne che diffusamente scenderanno sotto lo zero su gran parte delle regioni almeno fino a venerdì.
 

 
 

Mercoledì 5 Febbraio 2020, 12:08 - Ultimo aggiornamento: 14:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA