Pescara, il vento abbatte albero: colpita un'auto. Ferito il conducente

Martedì 4 Febbraio 2020
A causa delle violente raffiche di vento un grosso albero è caduto su tre auto all'interno di una della quali c'era un uomo, poi finito in ospedale. È accaduto in mattinata a Scafa, nel Pescarese, uno dei tanti paesi alle prese con l'emergenza vento che sta causando non pochi problemi. L'uomo era nella sua auto in transito quando l'albero, un enorme pino, è precipitato sul mezzo, danneggiando soprattutto la parte lato passeggero. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco e il 118. Lievemente ferito e sotto shock, l'uomo - un 59enne - è stato trasportato
all'ospedale di Pescara in codice giallo: al momento è in Pronto soccorso per tutti gli accertamenti del caso. Il vento sta creando disagi su tutto il territorio comunale, dove si registrano alberi pericolanti e pali caduti sulle strade. «Stiamo mettendo in sicurezza le situazioni più a rischio - afferma il sindaco di Scafa, Maurizio Giancola - ma le violente e improvvise raffiche non consentono agli operatori di lavorare
in sicurezza».

Temperature oltre i 25 gradi e raffiche di vento che superano i 100 chilometri orari stanno creando non pochi disagi le condizioni meteo delle ultime ore in tutto l'Abruzzo. Problemi dovuti soprattutto al vento, tanto che
molti sindaci invitano i cittadini a rimanere in casa. Dal pomeriggio la situazione cambierà: ancora raffiche violente, le temperature scenderanno in modo repentino, arriveranno perturbazioni, domani possibili nevicate anche a bassa quota.

A Pescara splende il sole e si registrano 25 gradi, lungomare e spiaggia presi d'assalto. Il vento crea problemi soprattutto nelle zone collinari, pedemontane e montuose. In molti casi, da Montorio al Vomano (Teramo) e Isola del Gran Sasso (Teramo), i sindaci, attraverso i social, invitano la cittadinanza a rimanere in casa. A Cugnoli ( Pescara) paura per un incendio che ha lambito le abitazioni: alcune persone sono state soccorse dal 118 per lo spavento. I Vigili del Fuoco sono impegnati in numerosi interventi su tutto il territorio regionale; solo nel Teramano sono attualmente ne restano in coda 60. In località Abete Mozzo di Torricella Sicura (Teramo) si è sviluppato un incendio in un'ampia zona difficilmente raggiungibile e per questo è stato richiesto il supporto di un Canadair.

A Castiglione Messer Raimondo (Teramo), oltre agli alberi caduti sulle strade, si è sviluppato un incendio in una scarpata in località San Giorgio, con le fiamme alimentate dal forte vento. «Dopo l'emergenza vento e i 25 gradi - afferma il sindaco Vincenzo D'Ercole - ci stiamo preparando a fronteggiare un repentino calo delle
temperature, che scenderanno al di sotto della media stagionale, con possibili nevicate». «In questo momento si registrano temperature che superano i 26 gradi in alcune zone e forti venti di garbino - afferma il meteorologo Giovanni De Palma di AbruzzoMeteo.org - Dal pomeriggio-sera i venti saranno in rotazione: prima il Maestrale
e poi il Grecale porteranno una massa d'aria fredda che comporterà una diminuzione sensibile delle temperature, con possibilità di temporali e ancora raffiche. Domani potrebbero esserci nevicate anche a bassa quota, con rovesci più intensi sulle zone montuose e ad alta quota. Da giovedì la situazione
migliorerà, ma rimarrà il freddo», conclude l'esperto. Ultimo aggiornamento: 14:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA